Author: Daniele Rocchi

I martiri coreani esempio per la Chiesa di oggi

Terza giornata di Papa Francesco in Corea. In mattinata la Messa di beatificazione di Paul Yun Ji-Chung e 123 compagni martiri cui hanno partecipato circa 800mila persone. Poi la toccante visita al centro per disabili e l’omaggio alle croci dei bimbi non nati. Infine, l’incontro con le comunità religiose e i leader dell’apostolato laico. Domani l’incontro con i vescovi dell’Asia e la Messa conclusiva della … Continua a leggere I martiri coreani esempio per la Chiesa di oggi »

Papa Francesco a tu per tu con i giovani

Grande entusiasmo al Santuario di Solmoe, dove il Papa ha incontrato migliaia di ragazzi della Giornata della gioventù asiatica. Francesco ha preso appunti su un piccolo foglio, mentre tre giovani, dalla Corea, da Hong Kong e dalla Cambogia, gli raccontavano delle loro vite, dei loro dubbi e delle sfide che devono affrontare. Vocazione, perdono, speranza, riunificazione con la Corea del Nord, Chiesa in Cina continentale … Continua a leggere Papa Francesco a tu per tu con i giovani »

Papa Francesco: «Riflettere sui valori che trasmettiamo alle nuove generazioni»

Riconciliazione tra le due Coree e solidarietà tra le generazioni: sono i temi al centro dei discorsi del primo giorno di Papa Francesco nel Paese asiatico. Ai vescovi coreani: “Essere custodi della memoria e custodi della speranza”. E ancora: non seguire “i criteri mondani”. Alle autorità: “La pace può essere raggiunta mediante il dialogo e l’ascolto attento e discreto, piuttosto che attraverso reciproche recriminazioni, critiche … Continua a leggere Papa Francesco: «Riflettere sui valori che trasmettiamo alle nuove generazioni» »

Striscioni di benvenuto per il Papa. Un clima diverso in Corea

Le reti televisive mandano continuamente immagini di Papa Francesco, i suoi gesti di vicinanza ai malati e ai poveri, e ripropongono il calendario della visita con la descrizione dei luoghi toccati dal Pontefice. Tra i fedeli anche i familiari e gli amici delle circa 300 vittime del naufragio del traghetto Sewol. È certo che Francesco incontrerà personalmente una loro delegazione. Segnali forti della conoscenza dei … Continua a leggere Striscioni di benvenuto per il Papa. Un clima diverso in Corea »

Papa in Corea: speranza per quanti sono tagliati fuori

La testimonianza di padre Vincenzo Bordo, missionario degli Oblati di Maria Immacolata, da 24 anni in Corea del Sud dove accoglie senza tetto, anziani soli, giovani di strada: “Francesco atterrerà a soli 500 metri da noi. Non è una distanza enorme. Vederlo entrare nella porta del nostro Centro sarebbe davvero una grande grazia”. Il ritratto di un Paese che “lascia per strada tanta gente, molti … Continua a leggere Papa in Corea: speranza per quanti sono tagliati fuori »

Cristiani in fuga dall’Iraq: bisogna fermare le milizie dell’Isil

L’appello di monsignor Emil Shimoun Nona, arcivescovo di Mosul: ”Circa 100mila cristiani in fuga stanno trovando in queste ore alloggi e ripari di fortuna nelle chiese, nelle scuole, nei giardini, sui marciapiedi delle strade. Non sappiamo cosa fare per alleviare le loro sofferenze”. E intanto sono iniziati in queste ore i primi raid mirati dell’aviazione Usa contro i miliziani del Califfato nel nord del Paese. … Continua a leggere Cristiani in fuga dall’Iraq: bisogna fermare le milizie dell’Isil »

Sette miliardi di dollari i danni a Gaza: chi paga?

Conclusa l’operazione militare israeliana “Margine Protettivo” si stilano i primi bilanci. Triste contabilità sul fronte palestinese: 1.950 uccisi, tra i quali oltre 400 bambini; circa 10mila i feriti mentre gli sfollati hanno raggiunto la cifra di 285mila. Sul versante israeliano si contano 64 soldati uccisi e tre civili. Un centinaio i soldati feriti dei quali nove versano in gravi condizioni. “Tutti i nostri soldati sono … Continua a leggere Sette miliardi di dollari i danni a Gaza: chi paga? »

Gaza, colpita la parrocchia. Tutti illesi, ma…

Questa mattina, a Zaitun, aerei israeliani hanno colpito e distrutto l’abitazione delle Suore del Verbo incarnato, situata all’interno del “compound” della parrocchia cattolica della Sacra Famiglia. Risparmiate la chiesa e la casa parrocchiale. Tutti i 50 ospiti, fra i quali anziani e bambini disabili, non hanno subito danni. Impossibile fuggire: per loro è l’unico ricovero disponibile. Continuano i raid aerei israeliani sul cielo di Gaza … Continua a leggere Gaza, colpita la parrocchia. Tutti illesi, ma… »

Calma apparente a Gaza. Oltre 1000 morti. Persone, non numeri

“Ennesima e, purtroppo, non ultima” conta dei cadaveri estratti dalle macerie durante la tregua umanitaria di 12 ore. Padre Raed Abusahlia (Caritas Jerusalem): è una corsa contro il tempo, “a breve torneranno a spararsi e il massacro continuerà”. L’impegno della Caritas e la testimonianza di quattro bambini che hanno donato i loro risparmi, circa 100 euro, rinunciando alle vacanze. Oggi e domani colletta nelle parrocchie … Continua a leggere Calma apparente a Gaza. Oltre 1000 morti. Persone, non numeri »

Testimonianza da Gaza: tregua più vicina. Oltre 800 morti

Aperture alla tregua umanitaria proposta dal segretario di Stato americano John Kerry. Anche se la battaglia continua. Il racconto di Issa Tarazi, coordinatore del “Vocational Training Center”, promosso dal Consiglio delle Chiese del Medio Oriente: “La situazione è sempre più critica. Molte case sono state demolite, si registrano numerosi feriti”. La preoccupazione per i giovani del Centro. La speranza: “Che un giorno Gaza torni a … Continua a leggere Testimonianza da Gaza: tregua più vicina. Oltre 800 morti »

Sì, facciamo festa per Meriam, ma non dimentichiamo…

Papa Francesco ha ricevuto la donna sudanese e la sua famiglia. L’ha ringraziata per la sua “testimonianza di fede” e la sua “costanza”. Ora è giusto ricordare, con le parole del Papa, tutti i cristiani che soffrono per le persecuzioni: “Oggi ci sono più testimoni, più martiri nella Chiesa che nei primi secoli”. La geografia delle persecuzioni anti-cristiani non conosce limiti e confini. “Oggi siamo … Continua a leggere Sì, facciamo festa per Meriam, ma non dimentichiamo… »

Qui il gregge ha preceduto i suoi pastori

Cristian Martini Grimaldi, autore del libro “Cristiani in Corea”: “Quando il primo missionario, un sacerdote cinese, entrò in Corea nel 1794 trovò già quattromila battezzati”. Papa Francesco incontrerà una chiesa al femminile. Forte oggi la presenza delle donne perché “il cristianesimo ha dato loro la forza di reclamare pari dignità e uguaglianza” in una società confuciana suddivisa in classi. “Una Chiesa viva, con numerose vocazioni, … Continua a leggere Qui il gregge ha preceduto i suoi pastori »

I cattolici d’Israele tenacemente pregano per la pace

Accade a Be’erSheva, nella comunità cattolica di espressione ebraica, guidata dal parroco don Gioele Salvaterra: “La gente è molto addolorata e sconvolta dalle tante vittime sui due fronti. Ieri sera, nella messa, li abbiamo ricordati e abbiamo pregato per tutti coloro che soffrono”. Per Salma e Habib, fratelli adolescenti, questa è già la terza guerra che vivono negli ultimi sei anni. È stata una domenica … Continua a leggere I cattolici d’Israele tenacemente pregano per la pace »

Israele occupa il nord e vuole dividere la Striscia di Gaza

Obiettivo immediato: la distruzione dei tunnel utilizzati da Hamas e delle postazioni missilistiche. Un messaggio del Papa al parroco della Sacra Famiglia di Gaza, padre Jorge Hernandez. Francesco ha telefonato al Presidente Shimon Peres e al Presidente Mahmoud Abbas, condividendo “il bisogno di continuare a pregare” perché cessi ogni ostilità e si giunga ad una tregua. “Caro Fratello, ho ricevuto notizie attraverso don Mario Cornioli. … Continua a leggere Israele occupa il nord e vuole dividere la Striscia di Gaza »

Caccia aperta: Iraq, giro di vite contro i cristiani Basta una ”N”

Denuncia di Shlemon Warduni, vicario patriarcale caldeo di Baghdad. Una ”N” di Nazarat, che sta per cristiano in arabo, viene tracciata sulle abitazioni di Mosul e di altre cittadine irachene sotto il controllo dei miliziani dell’Isil. È la dura legge del Califfato islamico. Decisa la sospensione di ogni aiuto in cibo e gas ai cristiani, agli sciiti e ai curdi. Le ansie del nunzio, Giorgio … Continua a leggere Caccia aperta: Iraq, giro di vite contro i cristiani Basta una ”N” »

La doppia paura dei cristiani che vivono a Gaza

Al rischio delle bombe, comune a tutti i palestinesi, si aggiunge il timore di rimanere schiacciati sotto il peso delle ritorsioni dei militanti integralisti, come sta già accadendo in Siria e Iraq. La drammatica testimonianza di padre Jorge Hernandez, parroco della comunità latina di Gaza: “Hamas molto più armata e preparata rispetto al passato”. Subito chiuso lo spiraglio per un cessate il fuoco. “Israele ha … Continua a leggere La doppia paura dei cristiani che vivono a Gaza »

Area di Gaza: l’emergenza umanitaria è già molto pesante

Si aggrava, di ora in ora, il bilancio delle vittime e dei danni. Già 4.500 gli sfollati. La Caritas Jerusalem lamenta “mancanza di carburante e di generi di prima necessità e denuncia distruzioni di case di civili. Particolarmente gravi sono le condizioni dei bambini traumatizzati dalle bombe, dalla morte di parenti e dalla distruzione delle loro abitazioni”. Gravi le carenze anche a livello sanitario. Giunta … Continua a leggere Area di Gaza: l’emergenza umanitaria è già molto pesante »

Giovani di Sarajevo: il sogno di andare il desiderio di restare

I loro sogni si scontrano con una dura realtà. Le alluvioni dello scorso maggio hanno messo in ginocchio la città e l’intera Bosnia, colpendo 4 milioni di persone e rendendo inagibili più di 100mila case. Qui resistono, purtroppo, antiche barriere etniche e religiose. Il rammarico: “Si parla solo della guerra e poco della nostra voglia di rinascita”. La voglia di costruire qui, il loro futuro. … Continua a leggere Giovani di Sarajevo: il sogno di andare il desiderio di restare »

I cristiani siano un ponte di laicità tra sciiti e sunniti

Parla l’islamologo Samir Khalil Samir: ”Questa opposizione tra i due poli sta distruggendo tutto il Medio Oriente e non possiamo rallegrarci di questo”. In Iraq, lo scopo dell’Isil ”è essenzialmente di tipo religioso” mentre il popolo ”chiede lavoro, casa, cibo, sicurezza, stabilità”. La denuncia: ”L’Occidente continua a sostenere chi ha più soldi e chi ha interesse a comprare armi”. La guerra vera che si sta … Continua a leggere I cristiani siano un ponte di laicità tra sciiti e sunniti »

Uomini coraggiosi invocano la pace per il Medio Oriente

Sullo sfondo di San Pietro, Papa Francesco, Shimon Peres e Mahmoud Abbas, pregano per un futuro di pacificazione per i propri popoli e per tutta l’area. Con loro il Patriarca Bartolomeo. Ognuno ha pregato nella propria lingua seguendo l’ordine cronologico delle religioni, ebrei per primi, cristiani e musulmani. Poi hanno piantato un ulivo a sancire il comune desiderio di pace di israeliani e palestinesi. Un’oasi … Continua a leggere Uomini coraggiosi invocano la pace per il Medio Oriente »

Con Peres e Abbas una comune invocazione di pace

Si svolgerà nei Giardini Vaticani, con inizio verso le 18.30, l’atteso incontro di preghiera per la pace in Medio Oriente, proposto da Papa Francesco ai presidenti d’Israele e Palestina. Per padre Pierbattista Pizzaballa (custode), l’iniziativa ”è un invito alla politica a fare una pausa per guardare in alto e dall’alto la realtà della Terra Santa”. Da padre Federico Lombardi la conferma della ”partecipazione spirituale di … Continua a leggere Con Peres e Abbas una comune invocazione di pace »

Passa attraverso le garanzie ad Assad la pace in Siria

Janiki Cingoli, direttore del Centro italiano per la pace in Medio Oriente (Cipmo), analizza gli interessi dei partecipanti al tavolo svizzero: “La questione centrale è se si riesce a trovare un’intesa tra una parte dell’entourage di Assad e di quello degli oppositori così da creare equilibrio tra le fazioni più estremiste dei due contendenti e dare le necessarie garanzie ad Assad e alla sua famiglia”. … Continua a leggere Passa attraverso le garanzie ad Assad la pace in Siria »

«I cristiani di terra Santa non possono permettersi il lusso di essere divisi»

Grande gioia per l’annuncio del pellegrinaggio di Papa Francesco nei luoghi di Gesù: “La presenza del Papa, la profondità delle sue parole, l’impatto mondiale che avrà la visita potranno smuovere le coscienze. Lo abbiamo già visto per la giornata di digiuno e preghiera per la Siria. Saranno tre giorni in cui risuonerà forte e alto l’appello alla pace e al dialogo”. “Una grande gioia e … Continua a leggere «I cristiani di terra Santa non possono permettersi il lusso di essere divisi» »

Lampedusa: aspettando Barroso le vittime salgono a 213

Continuano le ricerche dei corpi dei naufraghi. Ancora centinaia i dispersi in mare. La presenza sul molo dell’Elemosiniere di Papa Francesco e l’impegno delle Caritas siciliane che sull’isola tengono un incontro regionale. Mercoledì arriva il presidente della Commissione europea Domenica di pioggia quella di ieri a Lampedusa, trascorsa a recuperare le vittime del naufragio di giovedì scorso. La conta tragica dei cadaveri che lentamente vengono … Continua a leggere Lampedusa: aspettando Barroso le vittime salgono a 213 »

Grecia: il popolo soffre la crisi

La Chiesa cattolica in prima linea nel portare solidarietà concreta. La testimonianza dell’esarca apostolico monsignor Dimitrios Salachas che denuncia gravi difficoltà nel mantenere in funzione le strutture di assistenza. La speranza «che da questa crisi possano nascere stili di vita più equi e sostenibili che diano prospettive al futuro dei giovani». Domenica la Troika riprende i colloqui con il governo ellenico per nuovi finanziamenti mentre … Continua a leggere Grecia: il popolo soffre la crisi »

A Copacabana un oceano di cuori giovani

In tre milioni hanno accolto l’invito di Papa Francesco. “Siate Atleti di Cristo, allenatevi con preghiera, sacramenti e solidarietà, per costruire una Chiesa più bella e un mondo migliore”. E ancora: “È l’ora di essere terreno buono, cristiani non part-time, non inamidati, di facciata, ma autentici”. La spiaggia di Copacabana questa sera e questa notte ha gareggiato con l’Oceano, con i giovani separati dalle onde … Continua a leggere A Copacabana un oceano di cuori giovani »

A Copacabana come nell’antica Gerusalemme

La grande domanda di Papa Francesco ai giovani: «Siete di quelli che si lavano le mani come Pilato e guardano dall’altra parte oppure siete come il Cireneo che aiuta Gesù a portare quel legno pesante? Voi come siete?». La festa e il silenzio. La gioia ed il raccoglimento. La Via Crucis sulla spiaggia di Copacabana si è svolta immersa tra questi due tempi, non opposti … Continua a leggere A Copacabana come nell’antica Gerusalemme »

GMG: nel messale le tracce di una Chiesa di popolo e per il popolo

Una lettura preventiva dei testi ufficiali dei grandi momenti liturgici aiuta a respirare a pieni polmoni la dimensione mondale dell’evento che abbraccia tutti i continenti, senza nascondere le sofferenze e le povertà. Emerge la speranza per ciascuno di portare un mattone per evangelizzare il mondo. Dieci discorsi, di cui uno con saluto, tre omelie, due allocuzioni e poi visite, incontri, liturgie e feste con i … Continua a leggere GMG: nel messale le tracce di una Chiesa di popolo e per il popolo »

L’agenda del “gender” vuole la famiglia debole

Il professor Stefano Zamagni premiato dalla Fondazione sublacense “Vita e Famiglia”. «La differenza dei generi – ha precisato – deve essere un arricchimento reciproco e non la giustificazione di discriminazioni di varia natura. La famiglia esiste nella sua completezza, quando è strutturata intorno alla complementarietà maschio-femmina». La pluralizzazione delle forme familiari e «il mito della singleness». Una “rivoluzione culturale” per risolvere i problemi della famiglia … Continua a leggere L’agenda del “gender” vuole la famiglia debole »

Terra Santa: da una scatola di cartone

Betlemme: un'aula della Crèche, l’orfanotrofio, ora anche asilo, istituito dalle Figlie della Carità di San Vincenzo de Paoli nel 1905

Terra Santa: Karim e i bambini accolti alla Crèche di Betlemme. Nascere a Betlemme, nella città Gesù dopo duemila anni e non avere non solo un tetto, ma nemmeno i genitori. È la storia di Karim, nome che significa ‘il generoso’, bambino di soli tre mesi, abbandonato dalla madre in strada, dentro una piccola scatola di cartone. Trovato da un passante, grazie all’intervento della polizia, ora … Continua a leggere Terra Santa: da una scatola di cartone »