Archivio Tag: Geopolitica

Irlanda, sì all’aborto. Mons. Leahy: “La storia ci chiede di entrare nell’epoca nuova”

“Certo che siamo delusi. Perché il voto ha la conseguenza di togliere il diritto alla vita al bambino non ancora nato e questo per noi è motivo di delusione”. Non ci gira attorno e punta dritto verso un sentimento di sconfitta monsignor Brendan Leahy, vescovo di Limerick. Il Sir lo ha raggiunto telefonicamente per sondare l’atmosfera che si respira nelle comunità cattoliche del Paese all’indomani … Continua a leggere Irlanda, sì all’aborto. Mons. Leahy: “La storia ci chiede di entrare nell’epoca nuova” »

Corea-Usa, vertice saltato. Antonio Fiori, una partita giocata molto male

“Io me lo aspettavo. Da un po’ di tempo era nell’aria una presa di posizione da parte statunitense anche perché le richieste della amministrazione Trump non collimano e non sono mai collimate con le aspettative nordcoreane”. Antonio Fiori, docente di relazioni internazionali dell’Asia dell’Est all’Università di Bologna, ammette di non essersi assolutamente sorpreso della decisione del presidente Donald Trump di annullare l’incontro con il leader … Continua a leggere Corea-Usa, vertice saltato. Antonio Fiori, una partita giocata molto male »

Venezuela, card. Urosa, «il governo è responsabile dell’integrità dei detenuti»

“È responsabilità del governo la sicurezza e l’integrità dei prigionieri che si trovano in carcere”: lo ha affermato oggi il card. Jorge Urosa Savino, arcivescovo di Caracas, a proposito della rivolta nel carcere El Helicoide, a Caracas, dove sono detenuti i prigionieri politici, altrimenti chiamato “La tumba” per i maltrattamenti a cui sono sottoposti i dissidenti. Dopo la nota dei vescovi venezuelani che chiedeva il … Continua a leggere Venezuela, card. Urosa, «il governo è responsabile dell’integrità dei detenuti» »

Cuba. Padre Cela SJ, «molte cose hanno iniziato a muoversi»

“attraverso i colloqui tra il Comandante e il cardinale Jaime Ortega, che hanno incluso il negoziato per la liberazione di 126 prigionieri, con implicazioni nel negoziato tra Stati Uniti e Cuba, che hanno portato al ristabilimento dei rapporti diplomatici tra i due Paesi”. Lo afferma da L’Avana il gesuita cubano padre Jorge Cela Carvajal, fino allo scorso anno presidente della Cpal, che, interpellato dal Sir, … Continua a leggere Cuba. Padre Cela SJ, «molte cose hanno iniziato a muoversi» »

In vista delle elezioni

Le regionali siciliane sono un importante appuntamento sia per l’oggettiva rilevanza della consultazione, sia per la sua natura di corposo test in vista delle elezioni politiche, reso ancor più delicato dalle potenziali ripercussioni sui passaggi parlamentari della legge di bilancio, stante la sostanziale contemporaneità delle due scadenze Non è ancora chiaro con quale legge elettorale si andrà alle urne nella prossima primavera, ma il tema delle … Continua a leggere In vista delle elezioni »

Sud Sudan: Medici Cuamm, “le armi sono sempre di più”

“La sterlina locale è ormai carta straccia, la povertà è dilagante e in giro vedi sempre più armi” scrive così don Dante Carraro, direttore dell’ong Medici con l’Africa Cuamm, ripartito per il Sud Sudan appena due mesi dopo la sua ultima missione. “Nei giorni scorsi Fao, Unicef e Wfp hanno dichiarato ufficialmente conclusa la carestia aperta nel febbraio scorso”, esordisce don Dante, in una mail … Continua a leggere Sud Sudan: Medici Cuamm, “le armi sono sempre di più” »

Trump, Venezuela, migrazioni e politica. P. Sosa SJ: “Il populismo è una trappola”

Parla il superiore generale dei gesuiti: “Le regole sono necessarie, la migrazione va gestita. Ma l’Europa ha bisogno dei migranti”. E ancora: “Il governo statunitense deve ascoltare di più il popolo. Sono in tanti a non pensarla come Trump”. Quanto alla situazione in Venezuel, padre Sosa aggiunge: “Nelle persone è sempre più diffusa la volontà di un forte cambiamento. Bisogna seguire, però, la via della … Continua a leggere Trump, Venezuela, migrazioni e politica. P. Sosa SJ: “Il populismo è una trappola” »

Turchia: arrestato il presidente di Amnesty international Taner Kiliç

Taner Kiliç, presidente di Amnesty International Turchia, è stato arrestato ieri, 6 giugno, insieme ad altri 22 avvocati, nella città di Smirne L’accusa, per tutti, è di aver avuto legami col movimento guidato da Fethullah Gülen, sospettato di aver ideato il fallito colpo di stato del luglio 2016. “Il fatto che la purga successiva al tentato colpo di stato abbia raggiunto persino il presidente di … Continua a leggere Turchia: arrestato il presidente di Amnesty international Taner Kiliç »

Migranti e desaparecidos: vescovi del Messico, “non possiamo tacere, ma oltre a parlare vogliamo anche agire”

A colloquio con mons. Alfonso Gerardo Miranda Guardiola, segretario generale della Conferenza episcopale messicana (Cem), oltre che vescovo ausiliare di Monterrey, sulla reazione della Chiesa locale alla spirale di violenza dentro la quale è caduto il Paese “Non possiamo tacere, ma oltre a parlare vogliamo anche agire”. Appare risoluto, mons. Alfonso Gerardo Miranda Guardiola, giovane e dinamico segretario generale della Conferenza episcopale messicana (Cem), oltre … Continua a leggere Migranti e desaparecidos: vescovi del Messico, “non possiamo tacere, ma oltre a parlare vogliamo anche agire” »

Maltesi al voto: l’Europa trema

Altre tornate elettorali di passione attendono l’Unione europea. Nelle prossime settimane i cittadini di alcuni Paesi saranno chiamati ai seggi per scegliere, di volta in volta, parlamenti – e conseguentemente governi –, sindaci e amministrazioni municipali. Il 3 giugno toccherà ai maltesi (elezioni legislative), l’8 i britannici (per rinnovare Westminster), l’11 l’Italia (primo turno comunali) e la Francia (primo turno politiche). Poi il 18 torneranno … Continua a leggere Maltesi al voto: l’Europa trema »

Papa Francesco: udienza a Trump. Presidente Usa: “Non dimenticherò quello che lei ha detto”. “Abbiamo bisogno di pace”

“Grazie, grazie. Non dimenticherò quello che lei ha detto”. Si è conclusa con queste parole di Donald Trump l’udienza concessa oggi dal Papa al presidente americano, durata circa mezz’ora e cominciata con un “Thank you so much”, “Grazie mille”, pronunciato dal presidente Usa – che ha atteso per qualche minuto il Papa nella Sala del Trono – appena ha visto arrivare il suo illustre ospite, nella biblioteca del … Continua a leggere Papa Francesco: udienza a Trump. Presidente Usa: “Non dimenticherò quello che lei ha detto”. “Abbiamo bisogno di pace” »

Venezuela: card. Savino (Caracas), “si indaghi su maltrattamenti e torture contro manifestanti arrestati”

“Una indagine immediata sulle denunce di maltrattamenti e torture ricevute dai detenuti arrestati durante le manifestazioni di piazza contro il governo di Nicolas Maduro” è stata chiesta al pubblico ministero dal cardinale Jorge Urosa Savino, arcivescovo di Caracas, durante una omelia pronunciata il 21 maggio, Giornata di preghiera per la pace in Venezuela, ma resa nota oggi dalla Conferenza episcopale venezuelana.  Il cardinale ha criticato … Continua a leggere Venezuela: card. Savino (Caracas), “si indaghi su maltrattamenti e torture contro manifestanti arrestati” »

Papa Francesco: durata circa mezz’ora l’udienza al presidente americano Trump

È durata circa mezz’ora l’udienza privata concessa dal Papa al presidente americano Donald Trump Intorno alle 9, si è aperta la porta della biblioteca privata ed è stata fatta entrare la first lady, Melania Trump, che ha salutato Francesco, a cui era accanto il presidente Usa: sono apparsi entrambi sorridenti, rilassati e a proprio agio.  Melania, dopo alcune parole di saluto, ha fatto benedire dal Papa il Rosario … Continua a leggere Papa Francesco: durata circa mezz’ora l’udienza al presidente americano Trump »

Crisi politica in Paraguay. Mons. Romero: “La Chiesa è stata decisiva per risolvere la situazione”

Poteva accadere che la violenza divampasse. O che le proteste venissero represse, con l’approvazione della riforma a tappe forzate. Ha vinto invece la democrazia, che pure nel Paese resta giovane e fragile. E l’autorità morale della Chiesa ha avuto, appunto, un ruolo fondamentale e da tutti riconosciuto. Prima, nel criticare il progetto di riforma (nel metodo, più che nel merito) e nel prendere la difese … Continua a leggere Crisi politica in Paraguay. Mons. Romero: “La Chiesa è stata decisiva per risolvere la situazione” »

Messico: a Tijuana, sul confine con gli Usa, una marcia per i migranti promossa dalla diocesi

Domenica 19 marzo si terrà a Tijuana – Stato messicano della Baja California, al confine con gli Usa – la XVII Marcia per la vita, la pace e i migranti. L’evento è stato presentato lunedì in una conferenza stampa dall’arcivescovo di Tijuana, monsignor Francisco Moreno Barrón. “Oltre alla vita e alla pace”, la marcia di quest’anno rivolge un’attenzione particolare ai migranti, “anche per sviluppare la … Continua a leggere Messico: a Tijuana, sul confine con gli Usa, una marcia per i migranti promossa dalla diocesi »

Messico: il dramma della rotta migratoria del Centro America nell’era di Donald Trump e del Grande Muro

Una cinquantina di madri di figli “desaparecidos” a causa della migrazione, da Nicaragua, Honduras, El Salvador, Guatemala, stanno attraversando il Messico per puntare l’attenzione sul dramma di chi percorre la rotta migratoria del Centro America a causa di fame, povertà e disuguaglianze. In un momento in cui i rapporti tra Usa e Messico sono tesi per gli annunci di Trump contro l’immigrazione irregolare, la voce della … Continua a leggere Messico: il dramma della rotta migratoria del Centro America nell’era di Donald Trump e del Grande Muro »

Sicurezza e difesa: Trump alla Casa Bianca, una sveglia per l’Europa

Gli Stati del vecchio continente storicamente hanno fatto affidamento sull’alleato d’oltreoceano e sulla Nato per la protezione militare, soprattutto ai tempi dell’Urss. Ma con l’elezione di “The Donald” il quadro è cambiato; gli Usa potrebbero sfilarsi dallo scenario europeo e mediorientale. Nasce la necessità di una nuova convergenza politica e operativa. Se ne è discusso recentemente fra i ministri dell’Ue, con qualche passo in avanti … Continua a leggere Sicurezza e difesa: Trump alla Casa Bianca, una sveglia per l’Europa »

La denuncia: nel mondo aumentano omicidi, sfratti, violenza su indigeni e comunità rurali

Per la terra si muore: Oxfam denuncia un aumento vertiginoso degli episodi di omicidi, espropri forzati e violenza nelle terre abitate da secoli da popoli indigeni e comunità rurali. 2,5 miliardi di persone che abitano più di metà del pianeta, ma ai quali vengono riconosciuti titoli di proprietà soltanto per un quinto di essa. Un appello e una petizione In Honduras ogni tre giorni un … Continua a leggere La denuncia: nel mondo aumentano omicidi, sfratti, violenza su indigeni e comunità rurali »

Crisi Brasile: i vescovi, preoccupazione per il clima politico

Dopo la destituzione della presidente Dilma Rousseff e l’arrivo dell’ex vice presidente Michel Temer, la notizia dei giorni scorsi è il rinvio a giudizio dell’ex presidente Inácio Lula Da Silva, indagato da diversi mesi. Attualmente circa il 60% dei parlamentari ha a che fare con la giustizia. La preoccupazione dei vescovi del Paese Era prevedibile: la destituzione della presidente Dilma Rousseff e l’arrivo dell’ex vice … Continua a leggere Crisi Brasile: i vescovi, preoccupazione per il clima politico »

Colombia: il vescovo di Tibú esprime ottimismo sull’avvio delle trattative di pace anche con l’Eln

Nonostante lo “sciopero armato” indetto dall’Esercito di liberazione nazionale (Eln) in sei dipartimenti del Paese (fatto che sta causando il blocco di trasporti, lavoro, scuola e qualche episodio di violenza) il vescovo di Tibú (nel Norte de Santander), mons. Omar Alberto Sánchez Cubillos, in un’intervista pubblicata sul sito della Conferenza episcopale colombiana, esprime ottimismo sulla possibile apertura di trattative di pace anche da parte della … Continua a leggere Colombia: il vescovo di Tibú esprime ottimismo sull’avvio delle trattative di pace anche con l’Eln »

La liberazione di Mosul, la lunga attesa dei cristiani iracheni. Pronti a partire senza garanzie internazionali

“La diocesi di Mosul non esiste più”: è lapidario monsignor Shimoun Nona, arcivescovo emerito di Mosul, dal 2014 capitale irachena dell’Isis. Il presule caldeo ha guidato la città per oltre quattro anni, dalla fine di novembre del 2009 sino all’arrivo dell’Isis che lo ha cacciato come tutti gli altri cristiani iracheni. Racconta dell’attesa dei cristiani per la liberazione di Mosul e della Piana di Ninive, delle loro … Continua a leggere La liberazione di Mosul, la lunga attesa dei cristiani iracheni. Pronti a partire senza garanzie internazionali »

A 40 anni dalla morte l’icona di Mao è sempre più sbiadita, ma il suo metodo politico governa l’impero dal “di dentro”

La Cina è diventata la prima economia del mondo. Oggi la Repubblica popolare conta per circa il 16% nella torta mondiale della ricchezza, un punto in più degli Stati Uniti; si è comprata l’Africa, abbandonata dagli imperi coloniali europei; è presente nel capitale di tutte le principali imprese del mondo. Grazie alle dissennatezze della globalizzazione americana la Cina è diventata la “fabbrica del mondo”, accumulando … Continua a leggere A 40 anni dalla morte l’icona di Mao è sempre più sbiadita, ma il suo metodo politico governa l’impero dal “di dentro” »