Author: Luigi Crimella

Esenzione Imu: scuole paritarie (e famiglie) tirano un sospiro

Con l’Imposta municipale sugli immobili, le 9.371 scuole paritarie d’ispirazione cristiana avrebbero visto schizzare i propri bilanci, con aggravi di decine di migliaia di euro l’anno che si sarebbero scaricati sulle famiglie. I commenti positivi delle associazioni, nella speranza che il futuro veda il riconoscimento dell’effettiva parità scolastica. Il nostro Stato spende ogni anno per ciascun bambino delle scuole dell’infanzia statali 5739,17 euro, mentre per … Continua a leggere Esenzione Imu: scuole paritarie (e famiglie) tirano un sospiro »

Furlan: «Dalla mia Cisl guerra senza confini alla corruzione»

Annamaria Furlan, nominata segretario generale aggiunto, ribadisce “l’attenzione valoriale per l’insegnamento della Chiesa, per la sua modernità e lungimiranza”. La necessità del contributo sindacale alla svolta riformista del Paese e l’impegno per i giovani: “Snidare tutto ciò che è precarietà e lavoro subordinato mistificato con altre tipologie contrattuali. È il modo migliore per tutelare i giovani”. Per la prima volta ai vertici della Cisl arriva … Continua a leggere Furlan: «Dalla mia Cisl guerra senza confini alla corruzione» »

L’Ncd e le unioni gay

Dal senatore Maurizio Sacconi del Nuovo Centro Destra, primo firmatario del disegno di legge dal titolo ‘Disposizioni in materia di unioni civili’, il riconoscimento di una serie di diritti, ad esclusione della pensione di reversibilità. I cattolici dovrebbero votare questa proposta perché  “riconosce la famiglia come società naturale antecedente allo Stato” e non traccia un “percorso ideologico” . Da una parte la proposta legislativa del … Continua a leggere L’Ncd e le unioni gay »

Il Pd e le unioni civili gay

La senatrice Pd Emma Fattorini, prima firmataria del testo depositato al Senato: «Il concetto di ‘unione civile’ non va confuso con le ‘coppie di fatto’ etero, che hanno dei diritti molto più limitati rispetto al matrimonio. Queste coppie, se vogliono, possono sposarsi acquisendo i relativi diritti». Una legge che i cattolici dovrebbero votare perché «è quella che difende di più il matrimonio». Nei giorni scorsi … Continua a leggere Il Pd e le unioni civili gay »

Luoghi da “comunicare”: la famiglia, il lavoro e le migrazioni

Incontro del Copercom (Coordinamento delle associazioni per la comunicazione) in sintonia con il mandato affidato da Papa Francesco all’assemblea dei vescovi italiani. Monsignor Giancarlo Maria Bregantini: “I destini del mondo maturano nelle periferie”. Impegno a correggere la logica dello “scarto”. Dal giornalista Marco Politi l’invito alle voci cattoliche ad essere presenti su tutti i temi sensibili. Famiglia, lavoro, migrazioni: tre luoghi da abitare, secondo le … Continua a leggere Luoghi da “comunicare”: la famiglia, il lavoro e le migrazioni »

Anziani più fragili nei confronti del gioco d’azzardo

Da una ricerca curata da Auser, insieme con Gruppo Abele e all’associazione Libera emerge una spesa media annua dichiarata di 589 euro, vale a dire 50 euro al mese. Ma secondo taluni ricercatori in realtà gli anziani giocherebbero molto più di questa cifra, ma si vergognano di rivelarlo. È facile che, in condizioni di difficoltà, cadano nelle braccia degli usurai di quartiere. “Nel giro di … Continua a leggere Anziani più fragili nei confronti del gioco d’azzardo »

Sul gioco d’azzardo lo Stato accelera le Regioni frenano

Non è l’unica contraddizione. Basti pensare che l’Italia ha legalizzato queste pratiche, ma poi deve provvedere alla cura dei malati di ludopatia che si contano in 790mila. Nei territori adottate norme restrittive, ma si attende una norma nazionale che unifichi i provvedimenti di prevenzione. Una radiografia delle decisioni adottate dalle Regioni italiane. È lecito pensare che ci sia una contraddizione tra la legalizzazione del gioco … Continua a leggere Sul gioco d’azzardo lo Stato accelera le Regioni frenano »

Regioni in campo per contrastare il gioco d’azzardo

Interventi di varia natura: dal contrasto delle dipendenze da gioco al numero e distanza delle sale gioco rispetto a scuole, chiese e oratori; da percorsi educativi alla formazione specifica sulla natura dei diversi giochi e sulle reali possibilità di vincere. Mentre lo Stato lucra con le tasse sui giochi e poi inserisce la ludopatia tra le malattie cui assicurare i “Livelli essenziali di assistenza”. Quasi … Continua a leggere Regioni in campo per contrastare il gioco d’azzardo »

Allarme sociale: scoprire a Roma i bambini di strada

Basta affacciarsi in un fast-food o in un centro commerciale all’ora di pranzo: ondate di piccoli che si danno il cambio nel chiedere cibo o soldi. Ti chiedi: sono nella Città eterna o in una capitale del Terzo mondo? La realtà svelata dalla Comunità di Sant’Egidio: nella sola capitale italiana vi sono 37mila bambini in povertà assoluta. Che fare? Un fenomeno nuovo sembra stia facendo … Continua a leggere Allarme sociale: scoprire a Roma i bambini di strada »

I genitori denunciano: sui temi sensibili mancata consultazione

Dopo l’intervista al viceministro Maria Cecilia Guerra, un documento unitario di Age, Agesc e Faes: “Sul tema così delicato della ‘educazione all’affettività’ la primaria responsabilità educativa dei genitori non può essere minimamente scavalcata e richiedono con forza di partecipare alla definizione delle linee d’intervento a scuola”. Giudizio severo anche dal Forum delle associazioni familiari. Associazioni familiari d’ispirazione cristiana sul “piede di guerra” a proposito della … Continua a leggere I genitori denunciano: sui temi sensibili mancata consultazione »

Altro che tivù! Le vere trappole sono nella Rete

L’avvento di Internet ha cambiato le forme di consumo mediatico, con gravissimi rischi per i minori, esposti ad ogni tipo di proposta. Una questione di contenuti, ma soprattutto di strumenti: pagine web, posta elettronica, messaggistica istantanea (WhatsApp ecc.), chat-room, forum, peer-to-peer, streaming video. Tutti facilmente utilizzabili dai ragazzi e non perfettamente conosciuti dai genitori. All’inizio fu la Rai (era il 3 gennaio 1954, 60 anni … Continua a leggere Altro che tivù! Le vere trappole sono nella Rete »

Il Governo rassicura: «Non siamo di fronte a rieducazione di Stato»

Maria Cecilia Guerra, vice-ministro per il Lavoro con delega per la Pari Opportunità, risponde alle osservazioni sollevate dalle associazioni familiari: “Si tratta di indicazioni, non c’è niente di predeterminato e ogni azione che venga messa in atto viene dibattuta dentro le istituzioni scolastiche”. Lì i genitori devono far sentire la loro voce sulle attività proposte in materia di gender. Col decreto ministeriale del 16 aprile … Continua a leggere Il Governo rassicura: «Non siamo di fronte a rieducazione di Stato» »

La teoria del “gender” alla conquista della scuola italiana

Il Governo, tramite il Dipartimento per le pari opportunità della presidenza del Consiglio, ha varato una campagna contro “le discriminazioni basate sull’orientamento sessuale e sull’identità di genere”. Previste iniziative didattiche “in maniera adeguata e sistematica” per docenti e alunni, utilizzando “l’expertise delle associazioni Lgbt”. Escluse dalla consultazione le organizzazioni dei genitori. Entra nel vivo, nel 2014, la “Strategia nazionale per combattere le discriminazioni basate sull’orientamento … Continua a leggere La teoria del “gender” alla conquista della scuola italiana »

Un “galateo” per i preti e le loro comunità

Un’impresa difficile: descrivere lo stile di vita, le buone maniere che un sacerdote dovrebbe assumere oggi, per poter assolvere ai suoi doveri, continuando a rappresentare, come lo è stato in passato, un punto di riferimento per tutti, per i credenti e praticanti, ma anche per quelli che non credono. Gli studiosi della sociologia della religione concordano sul fatto che fino a pochi decenni fa lo … Continua a leggere Un “galateo” per i preti e le loro comunità »

Europa e classi dirigenti, non sottovalutino la fiammata dei “forconi”

Il sociologo Paolo Feltrin non fa sconti: “Dopo 6 anni di crisi qualsiasi occasione per manifestare il malessere incontra il favore, indipendentemente che parta da destra o da sinistra”. Scavalcate le organizzazioni: “Le associazioni tengono ma poi appena la piena sale, gli argini non reggono più e il fiume dilaga”. La proposta: “Bisogna assolutamente rinegoziare il fiscal compact con l’Unione europea” Il movimento dei “forconi” … Continua a leggere Europa e classi dirigenti, non sottovalutino la fiammata dei “forconi” »

Il Piano per la famiglia in un cassetto del Governo Letta

Il Consiglio dei ministri del Governo Monti lo ha approvato il 7 giugno 2012. Da allora giace presso gli uffici della presidenza del Consiglio. Nel frattempo è stata rinnovata l’assemblea dell’“Osservatorio nazionale sulla Famiglia”, organismo che dovrebbe accompagnare l’attuazione del Piano. Siamo a una svolta per gli interventi pubblici in favore della famiglia. Il “Piano Nazionale per la Famiglia” è un documento corposo di una … Continua a leggere Il Piano per la famiglia in un cassetto del Governo Letta »

La Caritas? Non è un “bancomat”. È vita di Chiesa

Una radiografia di tutti gli interventi realizzati a livello nazionale e internazionale. In azione oltre 10mila volontari che operano sempre nell’ottica dell’inclusione sociale. Che rapporto hanno gli italiani con la “carità”? Cosa si sa esattamente della Caritas, delle sue azioni, delle sue scelte di intervento? Sono domande che è lecito porsi di fronte al Rapporto Annuale 2012, diffuso nei giorni scorsi da Caritas Italiana (www.caritas.it) … Continua a leggere La Caritas? Non è un “bancomat”. È vita di Chiesa »

Berlusconi: confermata la condanna

Il costituzionalista Cesare Mirabelli analizza la sentenza della Corte di Cassazione sulla vicenda dei diritti Mediaset: “Il giudizio è sereno e non politico”. E si augura che tutte le forze in campo non si lascino “travolgere da emozioni e reazioni indebite”. Infine ricorda che “la vera urgenza è quella di concentrare l’attenzione sui grandi problemi del Paese” La condanna in via definitiva di Silvio Berlusconi … Continua a leggere Berlusconi: confermata la condanna »

Droghe: per dare un taglio bisogna imparare a dire dei “sì” e dei “no”

Ernesto Olivero, fondatore del Sermig, ripropone l’urgenza educativa che deve vedere gli stessi giovani come protagonisti. E si chiede: “Quanti giovani dobbiamo ancora veder morire di droga prima di aprire gli occhi? Cosa aspettiamo a ribellarci? C’è bisogno di una ribellione, anche verso lo spinello, perché è l’inizio del cammino perverso”. E ancora: In tante parti del mondo la Chiesa è veramente nella ‘immondizia’ della … Continua a leggere Droghe: per dare un taglio bisogna imparare a dire dei “sì” e dei “no” »

Agroalimentare: le mani straniere sul Made in Italy

Continua lo shopping di grandi gruppi industriali e finanziari. I nostri produttori sembrano non avere più le risorse e le energie per gestire le imprese. Preferiscono vendere e “fare cassa”. La Coldiretti invita a reagire, creando «quella filiera agricola tutta italiana che veda direttamente protagonisti gli agricoltori, per garantire quel legame con il territorio che ha consentito ai grandi marchi di raggiungere traguardi prestigiosi». Anzitutto, … Continua a leggere Agroalimentare: le mani straniere sul Made in Italy »

Coldiretti: il ritorno alla terra è la vera rivoluzione

Il presidente Sergio Marini all’assemblea nazionale ha ribadito le linee guida dell’organizzazione: dal potenziamento dell’export agroalimentare alla conferma del primato italiano nella qualità, differenziazione e sicurezza alimentare. Il settore cresce nonostante la crisi generale e soprattutto ha ripreso ad attirare forze giovani. Confermato il “no” agli Ogm. Mentre non si vede ancora “la luce in fondo al tunnel” per l’economia italiana e qualcuno parla di … Continua a leggere Coldiretti: il ritorno alla terra è la vera rivoluzione »

In morte di Giulio Andreotti. Malgeri: “figlio di una grande storia”

Giulio Andreotti

Lo storico Francesco Malgeri ripercorre la figura del senatore a vita scomparso a Roma all’età di 94 anni, ricordandone innanzitutto la sua dimensione di politico della Prima repubblica, con la quale si è quasi identificato. E precisa: “Generalmente nei mass media l’esperienza della Dc viene presentata e giudicata con un senso quasi di ‘fastidio’, se non come qualcosa da respingere. Invece io penso che si … Continua a leggere In morte di Giulio Andreotti. Malgeri: “figlio di una grande storia” »