Cinema

Le novità dal 16 al 23 marzo

Indicazioni sulle uscite in sala della Commissione film CEI. Dalla fiaba Disney alla commedia sociale, senza dimenticare il mélo e il doc musicale.Proposte per tutti

Tante le novità cinematografiche di marzo 2017. Da giovedì 16 il titolo più atteso è “La Bella e la Bestia” (“Beauty and the Beast”) di Bill Condon, nuova versione della fiaba di Jeanne-Marie Leprince de Beaumont. Dopo il successo animato del 1991, la Disney rilegge la storia di Belle (Emma Watson) e del suo incontro con il principe tramutato in Bestia (Dan Stevens) da una maledizione. La nuova versione mantiene la magia del cartoon, con musiche trascinanti, suggestivi gli effetti speciali e una ricca messa in scena. Nel cast: Luke Evans, Kevin Kline, Ewan McGregor ed Emma Thompson.
Si tratta di un mélo il film “Loving” di Jeff Nichols, passato con successo al Festival di Cannes 2016. Racconta la vicenda (vera) di due giovani innamorati nella Virginia (USA) degli anni ‘50. Lui è Richard (Joel Edgerton), un uomo bianco che sposa l’afroamericana Mildred (Ruth Negga), sfidando il Racial Integrity Act del 1924, che nega i matrimoni misti. Film di sentimenti e di denuncia. Da non tralasciare.
“Un tirchio quasi perfetto” (“Radin!”, 2015) è la commedia francese diretta da Fred Cavayé, che vede nel cast il popolare Dany Boon. Si riflette con ironia sugli eccessi di un uomo chiuso in se stesso, maniacale nello spendere il denaro. Si ride, ma con amarezza.
Un thriller di non poca violenza è invece “John Wick. Capitolo 2” (“John Wick: Chapter 2”) di Chad Stahelski, che giunge dopo il successo del primo episodio nel 2014, la storia dello spietato killer interpretato da Keanu Reeves. Dal 20 marzo, poi, con un’uscita evento, arriva il documentario “Pino Daniele. Il tempo resterà” di Giorgio Verdelli sul cantautore napoletano scomparso nel 2015.
Dal 23 marzo si segnalano tra le uscite due titoli sui giovani alle prese con le sfide del domani: “Non è un paese per giovani” di Giovanni Veronesi e “Slam. Tutto per una ragazza” di Andrea Molaioli. Il primo, ambientato a Cuba con protagonisti Filippo Scicchitano e Sara Serraiocco, inquadra l’incertezza del futuro di ragazzi maggiorenni partiti per l’isola caraibica per far fortuna. Riflessione e critica sociale, senza troppo approfondimento. “Slam”, invece, richiama il recente “Piuma” di Roan Johnson ed è la storia di due giovani liceali che scoprono di aspettare un bambino, con grande smarrimento dei propri genitori. Nel film ci sono Jasmine Trinca e Luca Marinelli.
È, al contrario, un thriller duro e disturbante “Elle”, diretto da Paul Verhoeven (“Basic Instinct”) e interpretato dalla sempre brava Isabelle Huppert, in candidata agli Oscar 2017. Per adulti. Chiude la proposta la commedia franco-marocchina “In viaggio con Jacqueline” (“La vache”) di Mohamed Hamidi, con Lambert Wilson e Fatsah Bouyahmed: il viaggio del contadino algerino Fatah, che parte dal suo Paese con la mucca Jacqueline alla volta di Parigi, per il Salone dell’Agricoltura. Umorismo frizzante e leggero.

Massimo Giraldi, Sergio Perugini

Previous ArticleNext Article

Rispondi