Rieti: tutti pronti per il “Covo”

E il giorno di san Francesco arriva in città anche il “covo” di Campocavallo di Osimo, dedicato quest’anno alla Cattedrale di Rieti proprio in omaggio al bicentenario della confraternita reatina che porta il nome del più venerato santo francescano. Come già annunciato, i reatini potranno ammirare, da giovedì a domenica, la scultura in grano che ha segnato l’edizione 2012 della “Festa del covo”, manifestazione religiosa della località marchigiana che ogni anno mette all’opera pazienti e abili artigiani del frumento, che con spighe e chicchi realizzano in scala edifici sacri scelti in genere tra i più famosi del mondo.

E stavolta è toccato eccezionalmente alla piccola Rieti, con la nostra S. Maria, che in tutti i suoi dettagli è stata riprodotta in scala nella stupenda realizzazione artistica. Ad agosto hanno già potuta ammirarla alcuni reatini che, nell’apposita delegazione della Pia Unione S. Antonio, sono intervenuti alla festa a Campocavallo assieme ai rappresentanti di Comune e Provincia. Ora questa “Cattedrale in grano” giunge a Rieti e sarà accolta la mattina del 4 dal vescovo e dalle autorità cittadine. I reatini potranno visitarla fino alla sera del 7 in piazza Mariano Vittori, proprio vicino al monumento bronzeo raffigurante il Poverello d’Assisi all’esterno del Duomo.

[download id=”100″]

Rispondi