Al via la stagione agonistica per la Pro Calcio Studentesca Rieti 1999

È iniziata ieri al campo Micioccoli la nuova stagione agonistica per la Pro Calcio Studentesca Rieti 1999, l’unica scuola calcio di puro settore giovanile della nostra provincia.

Tanti i bambini presenti al campo, tanti genitori a chiedere informazioni sulla nuova stagione, una bella aria di festa ad accogliere vecchi e nuovi iscritti.

A fare gli onori di casa il presidente Marino Flamini, il vice presidente Luca Caprioli e molti componenti il Consiglio Direttivo; al completo lo staff tecnico, in parte rinnovato pur nella continuità della tradizione.

Quasi cento i bambini che ieri hanno calcato l’erba del campo Micioccoli: sono entrati in campo per primi i Piccoli Amici con gli istruttori Enzo Massari e Alessandro Provaroni, seguiti dai Pulcini 1 anno guidati dal prof. Provaroni Flaviano, seguiti dai Pulcini 2 anno con gli istruttori Pierluigi Festuccia e Gildo Finco e i pulcini 3 anno guidati dagli istruttori Giancarlo Petrangeli e Claudio Mariani; sono scese poi in campo le due formazioni esordienti: i 2004 con il prof. Oliviero Olivieri e i 2003 guidati da Tonino Del Vescovo; a seguire i Giovanissimi 2002 – 2001 che quest’anno saranno allenati da Antonio Pilati. A completare lo staff tecnico della Pro Calcio Studentesca Giancarlo Pacifici nella veste di preparatore dei portieri ed il prof. Andrea Quirini nel ruolo di preparatore atletico.

Alla presentazione hanno partecipato anche il delegato del CONI provinciale prof. Andrea Milardi ed il delegato del Comitato provinciale FIGC Fabrizio De Tommaso.

E dopo le foto di rito il primo allenamento ad inaugurare la nuova stagione che siamo certi saprà regalarci belle soddisfazioni.

Al termine un bel buffet prima salato e poi dolce che ha gratificato tutti i bambini e fatto subito dimenticare le prima fatiche dell’allenamento.

Ricordiamo che tutti i bambini nati/e dal 2001 al 2010 (per questi ultimi la scuola calcio è gratuita, pagano solo il kit sociale e il tesseramento alla FIGC) possono venire al campo Micioccoli a provare, senza alcun impegno da parte delle famiglie, a giocare al calcio, il gioco più bello del mondo.

 

Rispondi