In piazza l’Albero di Natale della Solidarietà

Si è svolta questa mattina in piazza del Comune, con la partecipazione di tantissimi bambini, l’inaugurazione dell’Albero della Solidarietà, la prima delle iniziative di “Non sei solo”, il progetto di solidarietà che il Consultorio Familiare “Sabino” ha lanciato con il suo presidente Silvia Vari lo scorso 24 ottobre assieme ad altre 9 associazioni.

La piccola cerimonia con cui è stato acceso l’albero di Natale ha visto la presenza del Vescovo Domenico Pompili, del prefetto Paolo Grieco e del sindaco Simone Petrangeli.

«Questo progetto – ha spiegato la presidente del Consultorio – nasce con l’obiettivo di accogliere e dare sostegno alla “persona” nella sua integrità e totalità ed in modo del tutto gratuito e ciò affinché acquisisca la consapevolezza che nessuno è solo. Dare solidarietà vuol dire accendere o, meglio, riaccendere una speranza sin troppo compressa e sopita – continua Silvia Vari – ed è questo il significato simbolico che noi di “Non sei solo” abbiamo voluto dare alla città con questo gesto, scendendo tra la gente per esserci “qui ed ora” e stare accanto a chi sta vivendo (e sono tanti, lo sappiamo bene) un momento di crisi, di sofferenza, di dolore, di solitudine e malattia».

L’albero di “Non sei solo” nasce, dunque, nel segno della “prossimità” umana e cristiana. Particolarmente significativa, da questo punto di vista, la scelta dei bambini delle scuole elementari per allestire, con addobbi del tutto particolari, quello che – assieme al Presepe – è simbolo del Natale: «Abbiamo scelto i bambini – prosegue la Vari – non solo perché comunemente sono loro l’immagine del Natale, ma soprattutto perchè è fondamentale anzi, direi prioritario coltivare e diffondere fra le nuove generazioni il valore della solidarietà e della condivisione, cioè dell’amore concreto al prossimo. Non quello a parole, ma quello che sfama, disseta, cura, consola».

Foto di Massimo Renzi.

Rispondi