Università a Rieti: in pericolo il Corso di Laurea Triennale in Infermieristica

«Si apprende con rammarico la notizia che dall’anno in corso potrebbe non essere attivato a Rieti il Corso di Laurea Triennale in Infermieristica dell’Istituto Figlie di San Camillo, convenzionato con l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma».

È quanto si apprende da una lettera del dott. Tommaso Cosentini, Presidente della sezione diocesana di Rieti dell’Associazione dei Medici Cattolici Italiani rivolta a tutte le autorità coinvolte.

«Tale Istituzione — si legge nel documento — ha assicurato alla Città nel corso di oltre 40 anni una valida ed apprezzata occasione di cultura, di lavoro e di evangelizzazione per tantissimi giovani che hanno avuto il desiderio di aggiungere alla propria preparazione professionale la sensibilità evangelica di attenzione e cura della sofferenza, grazie all’impegno delle suore “Figlie di San Camillo”, dei docenti e degli stessi studenti».

Consentini sottolinea come sia «innegabile che l’eventuale chiusura della Scuola impoverirebbe il territorio di Rieti ed avrebbe il sapore dello “scandalo”, cioè, nello specifico, dell’ “impedimento” per molti giovani al diritto dell’istruzione orientata secondo i principi del cristianesimo. Tanto più grave se causato da motivazioni di ordine economico».

«Nello spirito evangelico secondo cui “È inevitabile che avvengano scandali, ma guai all’uomo per colpa del quale avviene lo scandalo” (Mt 18, 7) — conclude il medico — si auspica che chiunque a vario titolo possa intervenire, si adoperi concretamente e con sollecitudine per la soluzione del problema».

 

Rispondi