Parrocchie

Un’emozionante domenica in musica a Lugnano

Domenica 28 aprile in occasione della domenica in albis si è svolta nella chiesa di Santa Maria del Fiore di Lugnano una meditazione musicale in due momenti ad opera del coro "Le voci" diretto dal maestro Mariano Toschi

Domenica 28 aprile in occasione della domenica in albis si è svolta nella chiesa di Santa Maria del Fiore di Lugnano una meditazione musicale in due momenti ad opera del coro “Le voci” diretto dal maestro Mariano Toschi accompagnato al pianoforte dalla professoressa Elena Trippitelli.

La prima meditazione è stata eseguita durante la Santa Messa presieduta dal parroco don Zdenek Kopriva che durante l’omelia ha fatto comprendere come Tommaso sia gemello di ognuno di noi che camminiamo dal dubbio ed esigenza di toccare il Cristo alla fede nel mio Signore, mio Dio.

I brani eseguiti hanno elevato la mente e i cuori: di particolare intensità l’Ave Verum Corpus.

L’opera K 618 di Wolfgang Amadeus  Mozart scritta in Re maggiore, è basata sul testo eucaristico omonimo del XIV secolo. Si tratta di un mottetto per coro misto, orchestra e organo, composto dall’autore salisburghese a Baden, nei pressi di Vienna, fra il 17 e il 18 luglio del 1791, pochi mesi prima della prematura morte. L’opera è stata composta in l’occasione della solennità del Corpus Domini e viene considerata tra le più alte del genio mozartiano.

Il secondo momento meditativo è stato animato dal soprano Viola Sofia Nisio e del giovane tenore Federico Piermarini, che si sono esibiti anche in ricordo del maestro Alessandro Nisio, di cui il 4 Maggio si celebra l’anniversario della scomparsa.

Altra gradita presenza è stata quella dell’organista Filippo Tigli che si è cimentato in un repertorio musicale che ha spaziato dal ‘700 tedesco all’800 francese per toccare il XX secolo con la difficile esecuzione di un noto brano jazz adattato al piccolo ma preziosissimo organo seicentesco custodito nella Chiesa di Lugnano.

Il concerto ha riscosso vasta partecipazione da parte dell’intera parrocchia di Vazia nel cui territorio insiste l’antico centro di Lugnano che ha voluto onorare con un ricco buffet di ringraziamento gli artisti che hanno prestato il loro talento nel bellissimo pomeriggio musicale della domenica della Misericordia.

 

Rispondi