Sradicava alberi senza permesso: denunciato

Gli uomini del Comando Stazione Forestale di Amatrice hanno notato nei pressi della Frazione S. Angelo un uomo su di una ruspa intento a movimentare del terreno. Di fatto era in corso un vero e proprio sbancamento, che aveva prodotto il disboscamento di alberi (completamente eradicati) e notevoli cumoli di terra e rocce.

Gli Agenti hanno chiesto le autorizzazioni necessarie per tale attività, scoprendo che l’agricoltore non aveva nessun titolo per eseguire i lavori. Dai rilievi del caso è emerso che ben 25 alberi sono stati eradicati e la superficie sbancata è pari a 1000 metri quadrati. Da ulteriori approfondimenti i Forestali hanno accertato che nel corso degli ultimi anni è stata disboscata una superficie totale di circa 10000 metri quadrati.

Stante la situazione si è passati al sequestro preventivo della ruspa, del terreno interessato dai lavori, delle piante e ceppaie sradicate. Sequestro prontamente convalidato dalla Procura della Repubblica di Rieti.

L’Imprenditore Agricolo è stato deferito all’Autorità Giudiziaria per i provvedimenti di competenza e ora dovrà rispondere delle violazione ambientali ipotizzate dalla Forestale, aggravate dal fatto di essere state commesse in un area particolarmente protetta del Parco Nazionale “Gran Sasso Monti della Laga”.

Parallelamente agli aspetti penali la Forestale ha comminato anche pesanti sanzioni amministrative, previste sia dalla normativa nazionale che regionale nonché da quella vigente all’interno del Parco Nazionale.

Rispondi