Regione Lazio

Sisma, Regione Lazio, completate le perimetrazioni urbanistiche ad Accumoli

Completate le procedure urbanistiche nel Comune di Accumoli: con l’approvazione in giunta delle ultime delibere regionali sulla perimetrazione delle frazioni di Tino e San Giovanni, potrà essere avviata la ricostruzione con tempi e modalità più snelle.

Completate le procedure urbanistiche nel Comune di Accumoli, colpito dagli eventi sismici: con l’approvazione in giunta delle ultime delibere regionali sulla perimetrazione delle frazioni di Tino e San Giovanni, potrà essere avviata la ricostruzione con tempi e modalità più snelle.

La Direzione regionale Urbanistica ha infatti concluso la sua attività di pianificazione e di controdeduzione delle osservazioni presentate: ora gli atti verranno trasmessi all’Amministrazione comunale, che in fase di redazione del Piano Urbanistico Attuativo individuerà le eventuali aree esterne alle perimetrazioni necessarie per le misure di delocalizzazione.

«Questi interventi sono stati definiti attraverso un’accurata istruttoria tecnica tra l’Amministrazione regionale, l’Ufficio per la ricostruzione del sisma e i Comuni interessati, con l’obiettivo di stabilire i perimetri urbanistici all’interno dei quali pianificare le opere e i relativi servizi in zone sicure dal punto di vista geologico, coinvolgendo anche i proprietari degli immobili» dichiara Massimiliano Valeriani, assessore all’Urbanistica della Regione Lazio.

Per Claudio Di Berardino, assessore alle Politiche per la ricostruzione della Regione Lazio: «Le perimetrazioni urbanistiche rientrano in un percorso definito che consente all’intervento pubblico e privato di dare concreto avvio all’opera di ricostruzione, in coerenza con la necessità di ridare al territorio una condizione di crescita e sviluppo; queste azioni, grazie a un costante rapporto con le amministrazioni locali, contribuiscono a dare tempi certi alla ricostruzione e fiducia alle persone per il ritorno alla normalità».

Rispondi