Regione Lazio

Rieti, Regione Lazio: quasi 50 milioni di euro per crescita produttiva nell’area del cratere

La Regione Lazio ha presentato nuove misure per il sostegno alle attività produttive e per gli investimenti nell’area del cratere

La Regione Lazio ha presentato nuove misure per il sostegno alle attività produttive e per gli investimenti nell’area del cratere.

Oltre 50 milioni di euro suddivisi in due principali misure: 1) Bando sisma “Danno economico”, ex art. 20 bis del DL 189/2016 che prevede risorse per oltre 4,5 milioni di euro. Il bando ha una quota di riserva del 50% per le attività produttive del cratere reatino. Possono partecipare tutte le imprese, attività artigiane e libero professionisti che erano attive al momento del sisma e che hanno avuto una perdita di fatturato del 30%. I finanziamenti sono a fondo perduto. Le domande possono essere inoltrare a partire dal 2 ottobre; 2) Credito di imposta sisma, decreto legge 8/2017, che prevede risorse per quasi 44 milioni di euro. Si tratta di un incentivo e un sostegno alle imprese colpite dal sisma sotto forma di credito d’imposta in caso di acquisto di nuovi impianti, macchinari e attrezzature (la data di acquisto si considera a partire dal 6 aprile 2018). Le quote di credito d’imposta sono ripartire nel seguente modo: 45% per le piccole imprese, 35% per le medie e 25% per le grandi. Si può accedere all’incentivo a partire da mercoledì 25 settembre dal sito dell’Agenzia delle entrate.

All’incontro con le imprese e i liberi professionisti erano presenti l’assessore regionale al Lavoro e alle Politiche per la ricostruzione Claudio Di Berardino e il presidente di Lazio Innova Paolo Orneli.

Per l’assessore regionale Claudio Di Berardino: «Anche con queste due nuove misure la Regione continua a essere vicina alle esigenze del territorio e alle attività produttive, che sono l’ossatura su cui far ripartire l’economia. Come istituzione siamo a disposizione sia per agevolare la presentazione delle domande – come dimostra questo pomeriggio di approfondimento – sia per recepire istanze e elaborare insieme a cittadini e parti sociali nuove soluzioni o interventi».

Nel suo intervento, il presidente Paolo Orneli ha sottolineato che: «Sono già oltre mille le imprese del cratere sismico che abbiamo finanziato o che stiamo accompagnando attraverso i diversi strumenti che fino ad ora la Regione ha messo a disposizione delle imprese. Con questi due nuovi bandi, che presentiamo qui oggi a Rieti, vogliamo ampliare il bacino dei potenziali beneficiari degli strumenti a sostengo alle imprese. Si tratta adesso di fare sistema per diffondere e sostenere queste opportunità, anche insieme alle altre regioni interessate. Per il credito d’imposta, che è una misura nazionale, abbiamo chiesto al Governo di poterlo estendere anche al 2020 e con nuove risorse. Il bando sul danno economico è finalmente partito con un miglioramento rispetto ai decreti attuativi del governo».

Rispondi