A Rieti un convegno sull’affettività e la sessualità nelle persone disabili

“Ugualmente amabili. Amore senza barriere”. A Rieti un convegno sull’affettività e la sessualità nelle persone disabili

Venerdì 24 aprile alle 16.30, presso l’Auditorium Varrone (via Terenzio Varrone, 57), si terrà un convegno dal titolo “Ugualmente Amabili – Amore senza barriere” promosso dall’assessorato alle Politiche Socio-sanitarie in collaborazione con l’Ufficio Informagiovani e i volontari del Servizio Civile Nazionale.

Per la prima volta la città di Rieti sarà teatro di un meeting scientifico che vedrà coinvolti i maggiori esponenti del Progetto Assistenza Sessuale ai Disabili in Italia, i quali affronteranno la tematica delle relazioni sentimentali e sessuali nelle persone con disabilità fisiche e/o psichiche.

Sebbene l’assistenza sessuale al disabile sia una realtà ormai consolidata e regolamentata da apposite leggi in molti Paesi europei, l’Italia ha mosso soltanto di recente i primi passi verso l’istituzione di una specifica figura professionale in grado di aiutare la persona disabile a soddisfare i propri bisogni affettivi e sessuali. Questo è l’obiettivo principale del Disegno di Legge 1442 del 24 aprile 2014 (Disposizioni in materia di sessualità assistita per persone con disabilità) che prevede l’istituzione della figura professionale dell’Assistente Sessuale per disabili.

Il convegno ha ottenuto il patrocinio del prestigioso Istituto Italiano di Sessuologia Scientifica (IISS). Interverranno: il Sen. Sergio Lo Giudice, primo firmatario del Ddl 1442/2014, il dott. Fabrizio Quattrini, Psicologo Psicoterapeuta Sessuologo – Presidente IISS, il Responsabile del Progetto Assistenza Sessuale ai Disabili in Italia, Maximiliano Ulivieri, l’Assistente Sessuale per disabili, Marco Pulzoni, e il dott. Alfredo Vernacotola, Psicologo, Scrittore e Saggista.

Rispondi