Reate Festival: Marco Cadario impegnato sulle tastiere del Dom Bedos

Critica e pubblico, grande successo per l’inaugurazione nel segno di Nino Rota. Il festival prosegue venerdì 6 ottobre alle 21 con un concerto organistico e domenica con un grande evento in teatro, protagonista l’Orchestra Sinfonica Abruzzese con l’attore Fabrizio Gifuni.

Dopo l’enorme successo di pubblico e critica dell’Omaggio a Nino Rota con il dittico teatrale, il festival prosegue proponendo uno dei concerti organistici tradizionalmente presenti nella programmazione, anche al fine di valorizzare il grande organo pontificio Dom Bedos-Roubo, un enorme strumento di quattordici metri che costituisce in assoluto uno dei maggiori risultati artistici della moderna arte organaria, situato nella Basilica di San Domenico a Rieti. Il programma proporrà, in omaggio al festival del Belcanto, composizioni di Bellini, Verdi, Rossini e autori coevi, una rievocazione dell’Italia ottocentesca di grande interesse e piacevolezza.

Solista Marco Cadario, che alla formazione organistica affianca quella di pianista concertista, dedito al repertorio e allo studio delle composizioni in particolare di Padre Davide da Bergamo. E’ regolarmente ospite di importanti Rassegne organistiche Italiane.

Domenica 8 alle 18 al Teatro Flavio Vespasiano l’atteso evento con l’attore Fabrizio Gifuni e l’Orchestra Sinfonica Abruzzese diretta da Rino Marrone in musiche di Shostakovic su testi ispirati ad Amleto di Shakespeare.

Rispondi