Presentati in Comune gli eventi del Giugno Antoniano

Sono state presentate questa mattina dal sindaco di Rieti, Simone Petrangeli, e dal Priore della Pia Unione Sant’Antonio di Padova, Marino Flammini, le iniziative del Giugno Antoniano Reatino che culmineranno, domenica 28 giugno, con la Solenne Processione dei Ceri in onore di Sant’Antonio di Padova. Ricco di eventi il programma liturgico e culturale-ricreativo curato dalla Pia Unione che quest’anno vedrà anche un’iniziativa promossa nell’ambito del programma “Reate well, quando il cibo è storia” di Expo 2015.

La Processione dei Ceri, come annunciato, cambierà percorso a causa dei lavori del PLUS che stanno interessando il Centro storico. La processione perciò, lasciando via Cintia all’altezza dell’Inps, si dirigerà in via dei Gerani per poi proseguire in via G. Falcone, via P. Borsellino, Largo Bachelet, via della Verdura e sul Ponte Romano dove avverrà la benedizione alla Città, solitamente compiuta dinanzi alla Cattedrale.

Di particolare interesse sarà anche l’accoglienza straordinaria in città della Reliquia “ex massa corporis” di Sant’Antonio di Padova che rimarrà a Rieti dal 17 al 21 giugno raggiungendo gli infermi nelle case di riposo di S. Lucia ed ex Manni, i malati del San Camillo de Lellis e quelli dell’Unitalsi accompagnata da Padre Luciano Marini, Rettore del Santuario dell’Arcella, dove, il 13 giugno 1231, morì frate Antonio.

Un altro momento importante sarà anche la riapertura, dopo i lavori di restauro compiuti dall’Amministrazione provinciale di Rieti, della Cappella di Sant’Antonio nella Chiesa di San Francesco in programma venerdì 12 giugno alle 18.30 subito dopo l’esposizione della Statua del Santo prevista alle 18.

Fa parte del programma anche la Biennale “Chiese in fiore”, organizzata in collaborazione con l’Associazione Porta d’Arce.

Nell’ambito del Giugno Antoniano Reatino è stato inserito un evento – ispirato ai 5 elementi base (grano, acqua, olio, zucchero e sale) su cui è stato costruito il progetto “Reate well, quando il cibo è storia” in occasione di Expo 2015 di cui il Comune di Rieti è capofila – per ricordare la figura del genetista Nazareno Strampelli con un incontro, a cura del Direttore dell’Archivio di Stato di Rieti, Roberto Lorenzetti, che si terrà sabato 13 giugno alle 17.30 nella Chiesa di San Francesco alla presenza del Cardinale Francesco Coccopalmerio Presidente del Pontificio Consiglio per i testi Legislativi.

Rispondi