Giornata Mondiale della Gioventù

Papa a Panama, saluto finale: «la vostra fede e la vostra gioia hanno fatto vibrare il Panama. Non lasciare raffreddare ciò che avete vissuto»

“La vostra fede e la vostra gioia hanno fatto vibrare il Panamá, l’America e il mondo intero”. È il grande “grazie” del Papa agli oltre 700mila giovani, pronunciato al termine della Messa finale della Gmg al Metro Park.

“La vostra fede e la vostra gioia hanno fatto vibrare il Panamá, l’America e il mondo intero”. È il grande “grazie” del Papa agli oltre 700mila giovani, pronunciato al termine della Messa finale della Gmg al Metro Park. “Siamo in cammino”, ha ricordato Francesco: “continuate a camminare, continuate a vivere la fede e a condividerla. Non dimenticatevi che non siete il domani, non siete il ‘frattanto’, ma l’adesso di Dio”. “Non lasciar raffreddare ciò che avete vissuto in questi giorni”, l’imperativo del Papa aspettando la Gmg di Lisbona: “Ritornate alle vostre parrocchie e comunità, nelle vostre famiglie e dai vostri amici, e trasmettete questa esperienza, perché altri possano vibrare con la forza e la gioia che avete in voi. Con Maria continuate a dire ‘sì’ al sogno che Dio ha seminato in voi”. Il “grazie” di Francesco è andato, inoltre, al presidente di Panamá, Juan Carlos Varela Rodríguez; agli altri presidenti e alle autorità politiche e civili; all’arcivescovo di Panama, mons. José Domingo Ulloa Mendieta, Arcivescovo di Panamá, “per la sua disponibilità e i suoi buoni uffici per accogliere nella sua diocesi questa Giornata”, così come agli altri vescovi del Paese e dei Paesi vicini, “per tutto quello che hanno fatto nelle loro comunità per dare alloggio e aiuto a tanti giovani”. Il “grazie” del Papa, infine, è indirizzato anche “a tutte le persone che ci hanno sostenuto con la loro preghiera e che hanno collaborato col loro impegno e il loro lavoro per far diventare realtà il sogno della Gmg in questo Paese”.

Rispondi