Ricette

La conserva di peperonata

Una conserva buonissima sulla bruschetta, ma si può usare questo composto anche per condire un bel piatto di pasta

Nei nostri orti non mancano mai i pomodori, i peperoni, il basilico e il sedano. Tutto a km zero. E se volete, per questa ricetta al posto dei peperoni potete mettere le zucchine o le melanzane. Oppure, se preferite, potete mettere tutto insieme: io l’anno scorso l’ho fatta con peperoni e zucchine e vi assicuro che i miei ospiti ne sono andati pazzi… e mi hanno chiesto la ricetta. Oggi la presento anche a voi: io la faccio tutti gli anni perché d’inverno e buonissima sulla bruschetta, ma si può usare questo composto anche per condire un bel piatto di pasta.
E poi la conserva di peperonata può essere sia dolce che piccante, secondo i gusti: io la faccio come la faceva mia nonna (mi piace guardare e imparare!).

Ricetta

  • 1 kg di pomodori belli rossi e maturi
  • 800 gr di peperoni rossi carnosi (oppure zucchine o melanzane)
  • 2/3 spicchi d’aglio e 4 cipolle medie (io preferisco quelle rosse)
  • sedano (io metto il cuore bello tenero di 2 piante)
  • 3/4 carote medie grattugiate
  • foglie di basilico spezzettate con le mani, qb
  • sale, qb
  • olio di oliva, qb (se proviene dalla Sabina, molto meglio)
  • Se la preferite piccante, peperoncino qb

Procedimento

Tagliate tutto a pezzettini piccolissimi, ai peperoni togliete tutti i semi (ai pomodori non ce n’è bisogno), mettere l’olio in una pentola di acciaio e versare tutta la verdura tagliata, a fiamma bassa e girando ogni tanto. Fate bollire fino a quando comincerà a ritirarsi tutto il liquido che rilasciano le verdure; a quel punto abbassate al minimo e lasciate cuocere fino a quando si asciugherà del tutto, girate e non fatela attaccare alla pentola. Io di solito la faccio cuocere per 2 ore circa. Se si preferisce, a questo punto si può frullare con un frullatore a immersione. Quindi invasate il composto e lasciate raffreddare prima di chiudere i vasetti per bene per poi immergerli in acqua bollente per almeno 15/20 minuti.

Il prossimo inverno la userete spesso, ve lo assicuro. E in questo modo non sarà sprecato quello che l’orto in abbondanza ci dona.

Rispondi