Eventi

La 75ª Mostra a Venezia: i film di maggiore richiamo, gli ospiti e gli eventi

Si aprirà ufficialmente mercoledì 29 agosto con la presentazione del film “First Man” di Damien Chazelle, sull’allunaggio del 1969 con nel cast – e probabilmente sul tappeto rosso del Festival – Ryan Gosling e Claire Foy. Per dieci giorni, fino a sabato 8 settembre, il Lido di Venezia sarà dunque meta internazionale di registi, attori, giornalisti, addetti ai lavori ma anche di appassionati.

È un’edizione molto attesa la 75a Mostra internazionale d’arte cinematografica della Biennale di Venezia che si aprirà ufficialmente mercoledì 29 agosto con la presentazione del film “First Man” di Damien Chazelle, sull’allunaggio del 1969 con nel cast – e probabilmente sul tappeto rosso del Festival – Ryan Gosling e Claire Foy. Per dieci giorni, fino a sabato 8 settembre, il Lido di Venezia sarà dunque meta internazionale di registi, attori, giornalisti, addetti ai lavori ma anche di appassionati. Tante le star, soprattutto a stelle e strisce, pronte a sbarcare alla Mostra: dal citato Ryan Gosling all’inedito duo artistico Bradley Cooper e Lady Gaga, ancora i premi Oscar Emma Stone, Rachel Weisz, Tilda Swinton e il regista Alfonso Cuaron. Ci saranno poi gli attori Joaquin Phoenix, Willem Dafoe, Jake Gyllenhaal, Matthias Schoenaerts e Dakota Johnson. Due i Leoni d’oro alla carriera, all’attrice britannica Vanessa Redgrave e il regista canadese David Cronenberg. In breve il punto sulla Mostra di Venezia edizione 75 che il Sir seguirà quotidianamente dal Lido con la Commissione nazionale valutazione film della Cei.

I film in primo piano del Concorso e delle altre sezioni. Nelle settimane d’agosto tanti sono stati gli approfondimenti sui film più interessanti e discussi in anteprima al Festival di Venezia. Partiamo dal Concorso, con 21 titoli internazionali (tra cui 3 italiani) selezionati dal direttore artistico Alberto Barbera: oltre al citato “First Man” di Chazelle, l’attenzione è puntata sulla partecipazione per la prima volta dei fratelli Ethan e Joel Coen con il loro “The Ballad of Buster Scruggs” con James Franco e Liam Neeson. Come loro anche il francese di culto Jacques Audiard con “The Sister Broothers”, accompagnato da Joaquin Phoenix, e la rivelazione già premio Oscar László Nemes con “Sunset”.
Atteso il ritorno di Alfonso Cuaron, che presenta uno squarcio sulla sua infanzia messicana con “Roma”, e del pittore-regista Julian Schnabel con il film “At Eternity’s Gate”; sbarcheranno nuovamente al Lido gli italiani Mario Martone e Luca Guadagnino, quest’ultimo in concorso con il remake horror “Suspiria” da Dario Argento.

I titoli più evidenziati nelle altre sezioni. Anzitutto, passerà fuori concorso l’esordio alla regia di Bradley Cooper, “A Star Is Born” – dal classico firmato George Cuckor con Judy Garland –, ascesa artistica di una giovane di talento nella musica country statunitense. Protagonista la star pop Lady Gaga. Sempre fuori concorso ci sono le prime due puntate della serie televisiva “L’amica geniale” firmate da Saverio Costanzo e ispirate all’opera letteraria di Elena Ferrante; la produzione è Rai, Wildside e l’americana HBO (quella di “Game of Thrones”). Prodotto da Netflix e in concorso nella sezione Orizzonti c’è “Sulla mia pelle”, film sul controverso caso di Stefano Cucchi diretto da Alessio Cremonini e interpretato da Alessandro Borghi e Jasmine Trinca.

Padrino e Giuria di Venezia 75. Dopo Alessandro Borghi nel 2017, a presentare la cerimonia di apertura e chiusura della Mostra del Cinema di Venezia è stato chiamato Michele Riondino, talentuoso attore di cinema, tv e teatro. Ad assegnare il Leone d’oro di Venezia 75 sarà la Giuria internazionale guidata dal regista premio Oscar 2018 Guillermo del Toro e composta da Paolo Genovese (It), Christoph Waltz (Au), Naomi Watts (GB), Trine Dyrholm (Dk), Nicole Garcia (Fr), Sylvia Chang (Tw), Malgorzata Szumowska (Pl) e Taika Wititi (Nz).

Gli eventi “industry” e culturali al Lido. Fitto è il calendario degli appuntamenti per gli addetti ai lavori e per gli studiosi o appassionati di cinema. All’interno dell’Hotel Excelsior al Lido, quartier generale del Festival, c’è l’Italian Pavilion con gli eventi promossi dalla Direzione generale Cinema MiBAC (da segnare in agenda il 4 settembre ore 10.30, “Tutti i numeri del cinema italiano”) e Cinecittà-Luce. Nello stesso hotel si tiene anche il Venice Production Bridge, mercato dell’audiovisivo per buyers e produttori, attivo dal 30 agosto al 4 settembre.
E sempre all’Excelsior c’è lo stand della Fondazione Ente dello Spettacolo, dove per tutto il periodo della Mostra si tengono presentazioni, incontri e tavole rotonde. Da segnalare il Premio Robert Bresson alla regista Liliana Cavani consegnato da mons. Nunzio Galantino, martedì 4 settembre ore 11.00.
Ancora, l’Associazione cattolica esercenti cinema (Acec) sarà alla Mostra di Venezia con eventi e dibattiti, tra cui la presentazione del volume “La sala del futuro” sabato 1° settembre ore 15.00.

Rispondi