Teatro

Immigrant song (2.0): prosegue al Teatro Potlach il Festival “Autunno a Teatro”

Prosegue il Festival del Teatro Potlach di Fara Sabina denominato “Autunno a Teatro”: sabato 23 novembre sul palco di Fara Sabina ci sarà lo spettacolo “Immigrant song (2.0)” della compagnia compagnia Hellequin di Pordenone

Prosegue il Festival del Teatro Potlach di Fara Sabina denominato “Autunno a Teatro”, Sabato 23 novembre alle ore 21.00 sul palco di Fara Sabina ci sarà lo spettacolo “Immigrant song (2.0)” della compagnia compagnia Hellequin di Pordenone, per la prima volta in Sabina.

Un Pulcinella cantastorie ci regalerà, con tanto di mandolino, una favola di Josè Saramago sulla (impossibile) fine del mondo, ed evocherà, in questa cornice, la presenza di un migrante dell’attualità, chiamando sulla scena la figura Thomas Sankara, il carismatico leader rivoluzionario del burkina Faso “eliminato” nel 1987.
Il titolo del famosissimo brano dei Led Zeppelin, che aveva apparentemente tutt’altro senso parlando della conquista dell’occidente da parte dei Vichinghi, qui è preso a prestito per parlare della non-conquista dell’Occidente di oggi…

E per gli amanti del trekking, l’organizzazione 33treck organizza prima dello spettacolo una traversata guidata da Farfa a Fara Sabina, con guida ambientale escursionistica professionale. Possibilità di fare aperi-cena prima di entrare in teatro.

Rispondi