Chiesa

I 28 gradini della Scala Santa tornano al marmo originale

La riapertura straordinaria fino al 9 giugno, solennità di Pentecoste, dopo un restauro durato 15 mesi, a cura dei Musei Vaticani

Quindi sarà ricollocata la protezione in legno. Il rettore del santuario padre Guerra: “Emozioni indescrivibili”.

La Scala Santa è accessibile ai fedeli nel suo stato originale. Fino al 9 giugno, solennità di Pentecoste, i 28 gradini di marmo orientale bianco con venature grigie saranno visibili e potranno essere saliti in ginocchio senza il rivestimento in noce voluto nel 1723 da Papa Innocenzo XIII per proteggerli.

La più celebre e visitata scala santa, meta di pellegrinaggio da parte dei cattolici, è quella che si trova a Roma, facente parte di un complesso denominato “pontificio santuario della Scala Santa” nelle immediate adiacenze della basilica di San Giovanni in Laterano.

La benedizione della scalinata, che secondo la tradizione cristiana è quella che Gesù salì nel palazzo pretorio di Ponzio Pilato a Gerusalemme il giorno in cui venne condannato a morte, è stata presieduta giovedì 11 aprile, dal cardinale vicario Angelo De Donatis.

 

Rispondi