Eventi

Giovedì 26 luglio “L’Uruguay incontra la Sabina”

Giovedì 26 luglio alle ore 18.30, presso la Torre Ugonesca di Montopoli di Sabina, “L’Uruguay incontra la Sabina” con la presenza dell’Ambasciatore dell’Uruguay in Italia Gaston Lasarte.

Giovedi 26 luglio alle ore 18.30, presso la Torre Ugonesca di Montopoli di Sabina, “L’Uruguay incontra la Sabina” con la presenza dell’Ambasciatore dell’Uruguay in Italia Gaston Lasarte: dopo il saluto del Sindaco Antimo Grilli e del ViceSindaco Valentina Alfei, accompagnati dalle note della banda musicale di Montopoli di Sabina, l’ambasciatore potrà visitare le bellezze del borgo sabino.

A seguire, alle 21.30, nella biblioteca comunale “Angelo Vassallo” proiezione del film “Mr. Kaplan” di Alvaro Brechner.

L’iniziativa rientra nel progetto “Castello Errante”, la prima Residenza Internazionale del Cinema che si svolge dal 1 al 31 luglio 2018 nell’abbazia dei Santi Quirico e Giulitta a Micigliano, provincia di Rieti ed è sostenuta dall’Unione di Comuni della Bassa Sabina con il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura, nell’ambito del progetto L.R. N.26/2009 annualità 2016 – Biblioteche e Musei in digitale.

Un’iniziativa ideata da Adele Dell’Erario e organizzata dalla Occhi di Giove srl con il sostegno del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (MIBACT), della Regione Lazio, dell’Unione di Comuni della Bassa Sabina e del Comune di Cottanello, in collaborazione con l’Istituto Italo Latino Americano-IILA, le Ambasciate dell’Argentina, del Cile, della Costa Rica, di Cuba, del Guatemala, del Nicaragua, del Perù e dell’Uruguay, e la Roma Lazio Film Commission.

Il progetto promuove le diversità culturali e i nuovi linguaggi espressivi attraverso la prima Residenza Cinematografica Internazionale che ogni anno si svolge in un borgo della Regione Lazio che si distingue per le sue bellezze artistiche e paesaggistiche. Nell’arco di un mese viene realizzato un cortometraggio a opera di una troupe internazionale formata da studenti provenienti dalle più importanti Scuole di Cinematografia italiane e dell’America Latina.

Rispondi