Chiesa di Rieti

Fiumata accoglie con gioia il suo nuovo parroco

L'ultima domenica di ottobre la comunità di Fiumata ha accolto ufficialmente il suo nuovo parroco, don Tomasz Wrona, giovane polacco che da venti anni svolge il suo ministero sacerdotale.

L’ultima domenica di ottobre la comunità della parrocchia di Fiumata ha accolto ufficialmente il suo nuovo parroco, don Tomasz Wrona, un giovane polacco che da venti anni svolge il suo ministero sacerdotale.

I flussi di pioggia battente non hanno estinto la gioia della comunità tanto che la chiesa parrocchiale era piena fino al coro di persone non solo residenti ma anche provenienti da luoghi vicini.

Presenti amici sacerdoti, autorità civili, suore, amici e conoscenti di don Tomasz. La solenne Eucaristia è stata presieduta dal vescovo Domenico Pompili. L’animazione musicale liturgica è stata preparata dalle Suore Francescane di Santa Filippa Mareri.

La liturgia, ricca di gesti e simboli liturgici, certamente è stata concentrata sulla persona di Cristo, il Buon Pastore. Infatti, è nel suo nome e con il suo aiuto che tutti i sacerdoti svolgono la loro missione nella Chiesa. Un servizio collegato alla grande responsabilità e alla dedizione totale delle persone affidate: questo ci hanno ricordato le parole di monsignor Pompili.

Nella sua omelia, riferendosi alle parole del profeta Geremia di prima lettura, ha spiegato:«La parrocchia nei nostri contesti ha la stessa capacita’ del popolo d’Israele di essere un seme da cui aggregare tutto il resto».

E il parroco, in stretto contatto con Dio, deve guidare tutti all’unità piena. Soprattutto quelli che, come Bartimeo, il personaggio del Vangelo del giorno, nella loro impotenza gridano a Dio.

Il momento commovente e significativo è stato la consegna al nuovo parroco delle chiavi dal tabernacolo; il vescovo in una formula speciale ha espresso il significato di questo simbolo: «Ricevi la chiave del tabernacolo. Hai il dovere di conservare con rispetto il pane eucaristico e di portarlo ai malati, agli anziani e a quanti non possono prendere parte all’Eucaristia: fa’ in modo che l’adorazione eucaristica sia coltivata dai fedeli».

Alla fine della celebrazione don Wrona ha ringraziato tutti i presenti per il loro appoggio in questo momento così importante. In un’atmosfera amichevole, una rappresentante della comunità locale e il sindaco del comune di Petrella Salto, Gaetano Micaloni, hanno espresso la loro gioia per l’inizio del servizio del parroco, che avrà sotto la sua cura pastorale anche Sant’Ippolito, Campolano, Girgenti, Vallececa e Marcetelli.

Dopo la messa un rinfresco preparato dalla comunità di Fiumata per festeggiare l’arrivo del nuovo parroco.

Rispondi