Consultorio Sabino: cresce lo “spazio mamma”

Dopo la breve pausa natalizia, ricca comunque dei tantissimi messaggi che tanti hanno voluto lasciare sull’albero della solidarietà eretto in piazza del comune dal progetto “non sei solo”, torna a pieno regime l’attività del consultorio familiare “Sabino”. E proprio nell’ottica di rivitalizzare la vocazione primaria della struttura – rivolta appunto alla famiglia – si allarga l’offerta già denominata “spazio mamma”, partita prima di natale con la presenza nella sede di piazza san Rufo di una pediatra, la dott.ssa Rosa Parrotta, a disposizione di chi avesse bisogno di consigli, pareri e quant’altro sui propri bambini.

Accanto ad essa si affianca, ora, la disponibilità di un’ostetrica – la dott.ssa Chiara Crescenzi – che previo appuntamento si metterà a disposizione per tutte le necessità attinenti la propria professione. “L’ostetrica – ci spiega il presidente del consultorio Silvia Vari – è l’operatrice sanitaria che offre il proprio sostegno e ascolto alle donne, garantendo un’informazione basata sulle evidenze scientifiche e adoperandosi affinché emergano le potenzialità intrinseche della donna, non sostituendosi a quest’ultima, ma aiutandola a recuperare la fiducia nella sua istintiva capacità di nutrire e accudire i propri piccoli”.

Un apporto, quello della dott.ssa Crescenzi, che si concretizzerà soprattutto in un “sostegno all’allattamento” per tutte le mamme che desiderino iniziare questa stupenda avventura, ma che spesso si trovano confuse a causa di informazioni contraddittorie provenienti dalle fonti più improbabili. “vogliamo offrire alle mamme – prosegue la Vari – un supporto per acquistare maggior sicurezza nel proprio operato. All’ostetrica potranno così esporre domande, dubbi, perplessità o paure in libertà, senza timore di incorrere in giudizi e pregiudizi”. Tutto, ovviamente, in totale gratuità secondo lo spirito del consultorio diocesano.

Rispondi