Istituzione Formativa Rieti

Conferenza di fine mandato per il Cda dell’Istituzione Formativa

Il Consiglio di Amministrazione dell’Istituzione Formativa della Provincia di Rieti ha incontrato oggi la stampa per una conferenza di fine mandato: nella sede del Centro di Formazione Professionale di Rieti la presidente uscente Licia Alonzi ha voluto presentare un bilancio di quanto fatto

Il Consiglio di Amministrazione dell’Istituzione Formativa della Provincia di Rieti ha incontrato oggi la stampa per una conferenza di fine mandato: nella sede del Centro di Formazione Professionale di Rieti la presidente uscente Licia Alonzi ha voluto presentare un bilancio di quanto fatto.

Alonzi ha ricordato la vicenda delle recenti dimissioni del Cda, per l’assenza di condizioni per il ritorno degli alunni ad Amatrice in questo anno formativo.
Con lei i consiglieri del Cda Maria Serena Mercantini, Rita Pezzotti e Andrea Arcieri. Assente per impegni di lavoro la consigliera Donatella Terni.

La professoressa Alonzi ha voluto ringraziare tutti coloro che in questi anni, insieme a lei, si sono impegnati per far crescere il nome dell’Istituzione Formativa, a partire dal 16 gennaio 2013, giorno della sua nomina.

«Due mandati sono trascorsi – ha detto – E a questo punto voglio ringraziare tutte le persone che lavorano ogni giorno offrendo il proprio contributo. L’Istituzione Formativa ha tanti volti e nomi dietro di sè».

Ha ringraziato le persone che si impegnano nella progettazione, il personale tecnico e amministrativo, i direttori dei Centri di Formazione Professionale di Rieti, Amatrice e Poggio Mirteto, Davide Lorenzini, Anna Fratini e Roberta Garofalo, Stefano Rossi coordinatore del parco della musica di Villa Battistini.

Ha illustrato poi i tanti progetti svolti e la grande solidarietà ricevuta. 292 mila sono gli euro presenti nel conto vincolato che raccoglie le donazioni di chi aspetta il rientro dell’alberghiero ad Amatrice. «Speriamo avvenga presto e speriamo che l’idea di chi ha donato non venga disattesa. Spero anche che i nostri ragazzi capiscano che è bello ricevere, ma è bello anche donare. Lo hanno dimostrato in tante occasioni, con la loro presenza accanto a persone con fragilità mentale, a ragazzi con disabilità, a persone in difficoltà economica».

Poi l’augurio a chi arriverà. «Faccio al nuovo Cda gli auguri migliori affinché possano fare tutto ciò che noi non siamo riusciti a fare».

«Grazie a nome di tutti i dipendenti – ha detto il Direttore Generale Fabio Barberi – in questi anni con l’impegno e con l’esempio la presidente ci ha spronati ad andare avanti e a dare il meglio di noi, come lei ha sempre fatto».

Al termine della conferenza stampa la Alonzi ha donato a tutti i presenti un dono, un magnete con la scritta “I care” di don Milani, letteralmente “ho a cuore”, “mi importa dell’altro” che in questi anni è stato un po’ il suo motto.

Rispondi