Comune di Rieti

Comune e Legambiente in sintonia: a Rieti qualità ambientale ottimale. Differenziata al 57%, primi nel Lazio

L’assessore all’ambiente del Comune di Rieti, Claudio Valentini, ha incontrato ieri il responsabile di Legambiente di Rieti, Gabriele Zanin, per fare il punto della situazione sullo stato ambientale della città.

L’assessore all’ambiente del Comune di Rieti, Claudio Valentini, ha incontrato ieri il responsabile di Legambiente di Rieti, Gabriele Zanin, per fare il punto della situazione sullo stato ambientale della città, anche a seguito di alcune strumentalizzazioni politiche dei giorni scorsi che avevano utilizzato il recente rapporto Ecosistema urbano di Legambiente nazionale per attaccare l’Amministrazione comunale.

Al termine di un lungo confronto, Valentini e Zanin hanno condiviso che la situazione ambientale a Rieti è di buon livello, ben lontana dalle descrizioni apocalittiche fornite strumentalmente da alcuni nei giorni scorsi, e hanno auspicato una collaborazione ancora più intensa nel futuro per migliorare ulteriormente gli indici di qualità ambientale della città. In particolare, al termine dell’incontro tra l’assessore e il responsabile dell’importante associazione, è emerso che i dati relativi alla raccolta differenziata citati nelle recenti polemiche (23%) erano fermi al 2011 mentre il dato aggiornato al settembre 2018 è di gran lunga maggiore e vede Rieti attestarsi al 56,64%, il Capoluogo di provincia migliore dell’intera Regione Lazio. Non solo. Legambiente ha anche espresso particolare apprezzamento per ulteriori iniziative dell’Ente come, ad esempio, le giornate ecologiche di Asm che hanno prodotto un sostanziale incremento della raccolta di RAE.

«Con Legambiente Rieti abbiamo trovato totale sintonia nel ritenere la nostra città ad un buon livello per la qualità dell’ambiente – dichiara l’Assessore Claudio Valentini – l’occasione è stata utile per sgombrare il campo da qualche polemica pretestuosa di chi gioca con i dati per attaccare politicamente l’Amministrazione ma soprattutto, ed è ciò che ci interessa di più, è stata utile per rinnovare una collaborazione importante con Legambiente finalizzata a migliorare ulteriormente la salubrità di Rieti».

«Abbiamo chiarito che, per quanto riguarda la raccolta differenziata, è stato semplicemente un problema di trasmissione dei dati da parte dell’Ente, ferma ormai al 2011, mentre le percentuali attuali sono lusinghiere – aggiunge Gabriele Zanin – Le polemiche strumentali di alcuni non riguardano in nessun modo Legambiente che, anzi, esprime apprezzamento per la volontà del Comune di incrementare gli sforzi e la collaborazione con l’obiettivo di migliorare ancora le condizioni dell’ambiente».

 

Rispondi