Buon successo per il Rieti Guitar Festival

Hanno goduto di un notevole successo di pubblico, sin dalla prima serata, i concerti proposti tra l’8 e l’11 ottobre dalla fondazione Perini-Bembo per la quinta edizione del Festival Internazionale di Chitarra Città di Rieti.

Una piacevole sorpresa per un contesto che è sembrato abbastanza distratto, forse perché troppo preso dalle liti condominiali condotte a forza di lenzuoli.

In una dimensione “piccola”, perfettamente a misura, Rieti è infatti stata il crocevia dei più vari generi e repertori delle sei corde, dal liuto alla chitarra barocca, dalla chitarra classica alla acustica, dalla chitarra jazz alla fingerpicking ed all’elettrica. Una proposta ben pensata, capace di rivolgersi al grande pubblico, giovani compresi, e creare occasioni d’incontro.

Nell’arco dei quattro giorni si sono tenuti concerti, masterclass, conferenze, incontri, una mostra di liuteria e molto altro ancora, con nomi di primo piano come Carlos Bonell, Francesco Buzzurro, Andrea Damiani, Oscar Ghiglia, Giovanni Grano, Osvaldo Lo Iacono, Adam Palma e Peter Finger.

Il tutto ad ingresso gratuito, e con i tempi che corrono non è poco.

Foto di David Fabrizi e Massimo Renzi.

Rispondi