A Borgovelino i più piccoli imparano a fare il rosario. Premiata la migliore creazione

«Tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare», recita un conosciutissimo proverbio, adeguato alle più svariate situazioni, ma che, una volta tanto, sembra non esserlo per i giovanissimi ragazzi di Borgovelino, che non solo hanno imparato a recitare (dire) la preghiera del Santo rosario, ma che si sono impegnati a realizzarne (fare) modelli diversi in foggia, dimensione e materiale.

Don Giovanni, infatti, ha stimolato i bambini, con un piccolo concorso a premi, a realizzare corone del rosario con i materiali più diversi, reperibili nelle case come pasta, grani di caffè, bottoni, bulloni, ecc., che hanno portato alla realizzazione di rosari molto belli e colorati.

Rispondi