Scuola

Alice nella Città a Rieti con gli alunni della Sacchetti e del Marconi

C'era grande fermento oggi al cinema Multisala Moderno di Rieti per la proiezione dell' adattamento cinematografico "Remì" di Antoine Blossier presentato al Festival internazionale "Alice nella città", sezione autonoma e parallela della Festa del Cinema di Roma dedicata ai giovani

Spente le luci, un lungo applauso ha accolto i titoli di testa e poi il silenzio. C’era grande fermento oggi al cinema Multisala Moderno di Rieti per la proiezione dell’ adattamento cinematografico “Remì” di Antoine Blossier presentato al Festival internazionale “Alice nella città”, sezione autonoma e parallela della Festa del Cinema di Roma dedicata alle giovani generazioni e alle famiglie.

“Alice nella città” organizza una rassegna speciale in tutta la Regione Lazio, con proiezioni che coinvolgeranno pubblico e studenti delle scuole delle varie città coinvolte. Ospiti questamattina le terze e le quinte della primaria Marconi e Cislaghi e le prime della Secondaria Sacchetti.

“Alice e il suo Panorama Italia a Rieti, Latina e Civitavecchia” ha come obiettivo la scoperta e la valorizzazione di un cinema giovane, avvicinando i ragazzi a un approccio critico della visione.
Un clima di silenzio e concentrazione si è ripetuto durante la lettura dell’incipit del libro “7 minuti dopo la mezzanotte” durante la quale un illustratore ha rappresentato il personaggio descritto nella storia. L’attività è stata proposta dai ragazzi della libreria Zalib di Roma. Gli alunni hanno riflettuto sulle emozioni scaturite dalla visione del film e sulla differenza tra cinema e letteratura.

I ragazzi hanno atteso per giorni la proiezione in sala, infatti parallelamente, le classi interessate stanno partecipando al progetto “Seminare domande”, progetto di formazione supportato dal Ministero dell’Istruzione e dal Ministero dei Beni e delle attività culturali (Mibac), che ha coinvolto 60 istituti di 23 città tra cui 3 scuole della nostra provincia.

Dopo la visione in piattaforma e il lavoro riguardante gli aspetti tecnici e artistici, guidati da docenti formati e da tutor, partecipare ad una visione collettiva in sala è stata un’esperienza che ha particolarmente coinvolto i bambini che stanno scoprendo quanto lavoro e quante professionalità si nascondano dietro la realizzazione di un film.

Rispondi