21. Organo della chiesa demolita di San Leonardo (o del Suffragio) in Porta D’Arci

La chiesa di S. Leonardo (poi di S. Maria del Suffragio) si trovava presso Porta d’Arci, addossata alle mura. Fu abbattuta nel 1963 per far posto ai fornici. Aveva un organo di Cesare Catarinozzi, così descritto, con l’ornato e la cantoria, in un inventario del 1777:

«Un organo esistente sopra la porta della detta chiesa fatto da Cesare Catarinozzi della terra di Affile, ed è composto di numero cinque registri fra principale, ottava, quintadecima, vigesimaseconda, decimanona, con un registro di voce umana e flauto in quinta, con suo rossignolo, due famosi mantici, così intagliato ed ornato con cartelloni e festoni nelli pilastri e cascate di frondi di lauro, con quattro cherubini che reggono le dette cascate. Sopra il cornicione di detto organo vi è in mezzo un ornato che regge un basso rilievo della Madonna SS.ma del Suffragio con 2 vasi e sue fiamme, vi sono due anime in mezzo alle fiamme in atto di pregare l’altissimo Iddio, e suo telone, così la cantaria liscia e centinata».

Probabilmente risaliva agli anni Trenta-Quaranta del 1700, quando Cesare Catarinozzi fu a Rieti per la costruzione dell’organo di S. Scolastica e forse anche di S. Benedetto. Una visita del 1829 lo dice «organo di buono auttore». L’ultimo a nominarlo è M. Tiberti in un articolo pubblicato nel 1998, nel quale scrive:

«La chiesa di S. Maria del Suffragio, già S. Leonardo (Porta d’Arci), oggi demolita, aveva un organo costruito dal celebre Cesare Catarinozzi di Affile».

 

Ma da tempo se n’erano perse le tracce.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *