Ue: summit a Bratislava. Tusk, “capire le ragioni del Brexit e le sfide attuali, costruire uno scenario per il futuro”

“Non siamo venuti a Bratislava per confortarci a vicenda. O, peggio ancora, per negare le vere sfide che abbiamo di fronte. In questo particolare momento della storia della nostra comunità, dopo il voto in Gran Bretagna, l’unica cosa che ha senso è quello di svolgere una valutazione sobria e brutalmente onesta della situazione”

Lo ha dichiarato Donald Tusk in vista del vertice che oggi nella capitale slovacca riunisce i 27 capi di Stato e di governo dell’Ue (britannici esclusi). “Ciò di cui abbiamo bisogno è uno scenario ottimistico per il futuro. Ma questo richiede una diagnosi realistica delle cause del Brexit e delle sue conseguenze politiche per tutta l’Europa. Una cosa deve essere assolutamente chiara qui a Bratislava: che non possiamo iniziare le nostre discussioni con la convinzione che nulla sia sbagliato, che tutto era ed è a posto”. Tusk afferma: “Sono assolutamente certo che dobbiamo assicurare – qui a Bratislava e anche dopo il nostro incontro – i nostri cittadini che abbiamo imparato la lezione del Brexit, e che siamo in grado di riportare la stabilità e un senso di sicurezza e di protezione efficace. Spero che la cosiddetta ‘Roadmap Bratislava’ che presenterò sarà un primo passo in questa direzione”.

Rispondi