Chiesa di Rieti

Santa Scolastica torna alla Diocesi ma l’Auditorium resta a disposizione della città

La chiesa di Santa Scolastica torna nella disponibilità della Diocesi di Rieti alla scadenza del contratto di comodato sottoscritto nel 2006 tra Curia Vescovile e Fondazione Varrone

La chiesa di Santa Scolastica torna nella disponibilità della Diocesi di Rieti: alla scadenza del contratto di comodato sottoscritto nel 2006 tra Curia Vescovile e Fondazione Varrone dopo l’attento lavoro di restauro e riqualificazione condotto dalla stessa Fondazione per trasformarlo in auditorium, il complesso di via Terenzio Varrone torna alla Chiesa di Rieti.

L’Auditorium Varrone manterrà comunque invariata la sua destinazione d’uso: a partire dal 1 maggio, le richieste per l’utilizzo dovranno essere inoltrate per email a diocesi@chiesadirieti.it.

«Per scuole, enti e associazioni che nel tempo hanno usufruito dell’Auditorium praticamente non cambierà nulla. Per la Fondazione – dice il presidente Antonio D’Onofrio – resta integro il valore di una operazione che a suo tempo preservò l’antica chiesa dal degrado e per 15 anni ha consentito alla città di avere a disposizione per concerti e attività culturali uno spazio di grande pregio artistico e architettonico».

«Ringraziando la Fondazione Varrone per aver recuperato, custodito e valorizzato la chiesa di Santa Scolastica – dice il vescovo Domenico Pompili – siamo felici di poter continuare ad offrire alla città uno spazio dedicato alla musica, alla cultura, al dibattito. Aspetti della vita preziosi ed essenziali, la cui assenza è stata dolorosamente sentita in questo periodo di pandemia dai cittadini e da tante realtà associative, alle quali la Chiesa di Rieti intende dedicare attenzione».

Rispondi