Santa Barbara nel Mondo: tanti appuntamenti per festeggiare la Patrona

Ha avuto inizio sabato 18 novembre, con la presentazione del libro “Imago Barbarae in Nummis” di Valentino Gunnella, il ricco calendario di appuntamenti organizzato dall’Associazione Santa Barbara nel Mondo, giocato quest'anno sul tema «Spes contra Spem». Previsti due cicli di eventi: uno dedicato ai Martiri del dialogo, l’altro alla solidarietà e alla legalità.

Spes contra spem: la speranza contro la speranza. C’è questa idea di una fede salda, dell’attesa di un futuro migliore che non viene meno anche quando le circostanze concrete sembrano irrimediabilmente avverse, quale tema di fondo del cartellone di iniziative in onore della patrona di Rieti proposto dall’Associazione Santa Barbara nel Mondo.

Un calendario come sempre fitto di appuntamenti, che ha preso le mosse dalla presentazione, lo scorso sabato 18 novembre all’Auditorium Varrone, nel pomeriggio, del volume “Imago Barbarae in Nummis” Santa Barbara nella monetazione italiana di Valentino Gunnella. Lo stesso giorno, ma alle 18, è stata quindi inaugurata la mostra pittorica Luci dell’anima, realizzata dagli ospiti dei centri di salute mentale della Asl di Rieti.

Domenica 19 novembre, come già accaduto in anni passati, le iniziative si sono spostate a Roma, e in particolare in via Veneto, presso la chiesa dei Padri cappuccini, dove si è tenuto il concerto di solidarietà del Coro “Virgo Fidelis” del Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri. L’occasione ha visto il conferimento del premio di cultura “Come Barbara”, per l’opera letteraria Teresa di Calcutta – La matita di Dio, all’autrice Franca Zambonini, giornalista di «Famiglia Cristiana».

Le iniziative riprendono a Rieti mercoledì 22 novembre alle ore 10, nuovamente presso l’Auditorium Varrone, con l’iniziativa Sul loro cammino, che vedrà gli studenti dell’Istituto Magistrale e del Liceo Musicale di Rieti impegnati sulle figure di don Lorenzo Milani e Giorgio La Pira alla presenza del presidente di Coop Centro Italia e allievo di La Pira, Giorgio Raggi. L’incontro va letto in parallelo con la mostra fotografica della Fondazione Giorgio La Pira, “Conosciamo i testimoni di bellezza: don Puglisi, don Diana, Falcone, Borsellino, Livatino”, allestita in collaborazione con l’associazione “Libera” negli spazi del Centro Commerciale Futura.

Venerdì 24 novembre lo sguardo sarà rivolto al territorio «a 15 mesi dal sisma» con un concerto di solidarietà in favore delle popolazioni colpite che vedrà la Banda musicale della Marina Militare impegnata al Teatro Flavio Vespasiano dalle ore 17.30. L’occasione darà anche modo di conferire il premio di cultura “Brava Barbara” a Barbara Jatta, direttore dei Musei Vaticani, e il premio di cultura “Come Barbara” all’opera letteraria In viaggio con papa Francesco del vaticanista Andrea Tornielli. Un ulteriore riconoscimento per la “Testimonianza dei valori cristiani nella Cinematografia Internazionale” sarà consegnao a Gianluca Curti, produttore ed editore cinematografico, mentre all’ing. Maria Pannuti, comandante Vigili del Fuoco di Rieti, sarà conferito il riconoscimento “Testimonianza di solidarietà” per l’attività svolta a favore delle popolazioni colpite dal sisma.

Domenica 26 novembre, nella chiesa del convento San Mauro dei Padri cappuccini, a Rieti, sarà celebrata alle 11.30 un’Eucaristia dedicata alle popolazioni colpite dal sisma, animata dal Coro Orpheus. Alle 16 sarà quindi inaugurata la mostra permanente di pittura e modellaggio sacri di padre Franco Nicolai, al quale sarà consegnato il riconoscimento “Testimonianza della fede nell’arte”. La serata comprende un concerto di musica sacra del Musì Trio.

Da lunedì 27 novembre parte un ciclo di due giornate dedicate ai “Martiri del dialogo”. Nella sala consiliare della Provincia di Rieti, alle ore 10, avrà luogo il conferimento del premio di cultura “Come Barbara” all’opera letteraria Mio nonno Aldo Moro e all’autore Luca Moro.

Martedì 28 novembre, sempre nella sala consiliare della Provincia di Rieti, alle 10, il premio di cultura “Come Barbara” sarà conferito all’opera letteraria Don Andrea Santoro. Come granello di senape. Parteciperà Maddalena Santoro, presidente dell’associazione “Don Andrea Santoro”.

Da giovedì 30 novembre prende il via una seconda “due giorni” dedicata “Alla solidarietà e alla legalità”. Nella sede di Palazzo Dosi della Sabina Universitas, alle ore 10, avrà luogo un omaggio ai magistrati Falcone e Borsellino a 25 anni dalla scomparsa. La mattinata comprende il conferimento del premio di cultura “Come Barbara” al libro Noi, gli uomini di Falcone e all’autore Angiolo Pellegrini, generale dell’Arma dei Carabinieri, già comandante della sezione antimafia di Palermo.

Alle 18, presso il Centro Commerciale Futura di piazza Angelucci, si esibirà la Fanfara Alpini Centro Italia. A seguire un “Apericena Antimafia” realizzato in collaborazione con l’associazione Libera.

Venerdì 1 dicembre, nella sala consiliare della Provincia di Rieti, alle ore 10, sarà consegnato il premio internazionale di solidarietà “Nel Fuoco” al corpo della Polizia Penitenziaria, per gli innumerevoli salvataggi di detenuti nel corso dei 200 anni dalla Fondazione.

Domenica 3 dicembre, vigilia della festa della santa patrona, avrà inizio, come tradizione, la fiera. La mattina vedrà inoltre l’esibizione della Fanfara Bersaglieri di Monteleone Sabino lungo le vie del centro storico. Nel pomeriggio, sarà invece la Fanfara Alpini Centro Italia a compiere suonando il tragitto. Alle 16.30, dal ponte Romano, prende il via la processione della Santa Patrona sulle acque del fiume Velino e il successivo proseguimento a piedi fino alla Cattedrale. Non mancherà lo spettacolo pirotecnico “Luci di speranza”, dedicato alle popolazioni colpite dal sisma.

La festa liturgica

Sempre domenica 3 dicembre entra nel vivo anche la ricorrenza liturgica della patrona. Alle 18, in Cattedrale, nell’ambito della celebrazione dei secondi vespri della I domenica di Avvento, il vescovo Domenico rivolgerà il suo “Discorso alla Città”. Lunedì 4 dicembre, solennità di Santa Barbara, sempre in Cattedrale alle ore 18, mons Pompili presiederà la messa solenne. Ad animare entrambe le celebrazioni la Schola Cantorum «Chiesa di Rieti».

Rispondi