Rébbérghémo, mostra storica e culturale su Mentana

Web, post, follower, tweet , link, account, sono tutti termini del nuovo millennio, parole che fanno venire i brividi ai sociologi che lanciano continuamente l’allarme sui perduti rapporti umani “convenzionali” per inseguire quelli virtuali.

I social network tendono ad incollare le persone ai video, agli smartphone, ai tablet, rendendo sempre più difficili e rare le frequentazioni “de visu”.

Ma a Mentana il 7 e l’8 giugno si prova ad invertire questa tendenza.

Su un famoso social network, Gabriella M. crea un gruppo per ritrovare vecchi amici e compagni. Nel giro di pochi giorni a questo gruppo si iscrivono più di due mila persone che iniziano a scambiarsi i loro ricordi. A quel punto non bastano più le parole scritte con la tastiera. C’è voglia di parole vere, di strette di mano, di una pacca sulla spalla, c’è di nuovo voglia di un contatto umano.

Sboccia così l’idea di un “incontro dei ricordi”.

Due associazioni prendono per mano quest’idea e la realizzano. Ecco nascere “Rébbérghémo! aretrovemu tuttu quello che tenemo ‘ncapu e drento pe’ casa…”.

Rébbérghémo, è la mostra storica e culturale su Mentana, che le associazioni culturali Istituto di Studi Sabini e ClanDestina inaugureranno il prossimo 7 giugno. La mostra, curata da una giovanissima e dinamica Rebecca Altieri, resterà aperta il 7 e l’8 giugno, col seguente orario 10.00/14.00 e 16.00/20.00, presso la Galleria Borghese (ex Granai) in Piazza Garibaldi a Mentana (RM).

La mostra è accessibile a tutti ed è completamente gratuita. Hanno aderito all’invito anche numerosi artigiani locali che saranno presenti con i loro prodotti e con i loro strumenti, anche d’epoca.

Un’occasione imperdibile per riscoprire un po’ delle proprie radici!

Rispondi