Poggio Bustone. Preghiera per la pace, arte e adorazione eucaristica

La preghiera per la pace del 2 ottobre al santuario francescano di Poggio Bustone sarà un gesto forte. Non solo perché il mondo è attraversato da tensioni che non si vivevano da molto tempo, come quella tra Corea del Nord e Stati Uniti d’America, ma anche perché la concordia è necessaria anche più in piccolo, tra le stesse comunità.

A spiegarlo è il frate guardiano, Renzo Cocchi: «Per l’inizio dell’Ottobre francescano saranno presenti anche i sindaci dei comuni che ruotano attorno al santuario. Parteciperanno a nome delle comunità di Labro, Colli sul Velino, Cantalice, Morro, Poggio Bustone e Rivodutri, perché, in un territorio provato dal terremoto e dagli incendi, la differenza la fa la collaborazione tra paesi».
Ma, oltre alla preghiera, anche l’arte è capace di portare pace nei cuori. Infatti, il giorno successivo, gli ambienti del santuario ospiteranno una mostra di opere a tema francescano di Piero Casentini. «Sarà un modo ulteriore per ripensare alla figura di Francesco», aggiunge padre Renzo, che ricorda anche la presenza delle musiche, degli spettacoli e del mercato medievale curato dalla Compagnia di San Giovanni.

Da questo ottobre, inoltre, l’ultimo sabato di ogni mese avrà luogo nel santuario l’adorazione eucaristica.

 

Rispondi