Mondo

Nizza, attacco in cattedrale: tre morti. Uno è stato decapitato

La polizia ha arrestato un uomo per l'assalto all'arma bianca in cui è stato ucciso un settantenne e un'altra donna. Il sindaco: «È terrorismo»

Un uomo armato con un coltello ha ucciso due persone (un uomo e una donna) e ne ha ferite molte altre in una cattedrale nella città francese di Nizza.

Secondo la polizia di Nizza è la donna ad essere stata decapitata, in un primo momento sembrava che ad essere decapitato fosse stato un uomo. Secondo Bfmtv, le persone uccise sarebbero tre ma il sindaco di Nizza lo ha per il momento escluso. L’aggressore, ha detto la polizia, è stato ferito e si trova in ospedale. Non si esclude la presenza di complici.

“Tutto lascia supporre un attentato terroristico nella basilica di Notre-Dame”, ha confermato. “L’autore dell’attentato, mentre veniva medicato dopo essere stato ferito dalla polizia, continuava a gridare senza interruzione Allah Akbar”: lo ha riferito il sindaco di Nizza, Christian Estrosi, intervistato da BFM-TV. Per Estrosi, “non c’è alcun dubbio sulla natura dell’attacco”.

La zona della basilica è ancora chiusa e inaccessibile e sul posto sono stati inviati i nuclei delle forze speciali.

E’ il secondo attacco simile che avviene in Francia in poco tempo: già dieci giorni fa nella banlieue di Parigi era stato decapitato il professore Samuel Paty.

Rispondi