Una mensa di fraternità, a Borgo San Pietro la due giorni AC per le famiglie

Una tovaglia formata da pezzi di stoffa, consegnati dalle famiglie durante la celebrazione iniziale, che poi ha coperto l’altare della mensa eucaristica; 25 famiglie più educatori e collaboratori per un totale di quasi 100 persone; 5 pani e 2 pesci – l’associazione formata da Alessandra e Francesco, due sposi, genitori di 3 figli, per un progetto di evangelizzazione delle famiglie – che hanno aiutato la riflessione con la loro testimonianza; un taccuino in cui fissare le parole da “riportare a casa”; la cornice del monastero di S. Filippa Mareri a Borgo San Pietro. Questi gli ingredienti per “preparare la tavola” della due giorni per famiglie “Venite!?… è pronto!”, voluta dall’Azione Cattolica reatina e pensata all’interno del progetto “Io ti domando…strade di felicità”.

Due giorni intensi, che hanno visto impegnati gli adulti in attività con i figli, nell’ascolto dei testimoni provenienti dalla Basilicata e nella riflessione, alla (ri)scoperta delle motivazioni che hanno portato alla scelta del sacramento del Matrimonio, per rinnovare la scelta quotidianamente e tentare di viverla in modo completo alla presenza del Signore. Solo con Dio nella nostra vita, è possibile scoprire e superare quei “nuclei di morte” che fanno finire tanti matrimoni in modo definitivo. La crisi e l’ostacolo devono diventare occasioni di ricostruzione, di rinascita dell’amore, che mai sarà come il giorno delle nozze, ma diverso e più grande.

Don Fabrizio Borrello, che, insieme a don Zdenek Kopriva, è stato l’assistente di questa due giorni, ha lasciato le coppie presenti con due compiti: essere accoglienti uno verso l’altro e riscoprire la tenerezza, cioè la capacità di capire e anticipare i bisogni dell’altro. Tanti stimoli e spunti, tante relazioni instaurate e consolidate, non passeranno invano ma saranno la base, così come richiesto intensamente dai tanti partecipanti, per costruire qualcosa insieme, a cominciare dalle parrocchie che hanno abbracciato questo percorso.

Rispondi