Azione Cattolica

L’Azione Cattolica: compleanno con sant’Anatolia

Il 13 luglio, anniversario della fondazione dell'associazione in diocesi, una rappresentanza dell'AC si recherà a Castel di Tora per i festeggiamenti in onore della santa

Ogni anno, il 13 luglio, l’AC reatina festeggia il suo “compleanno”. E quest’anno è il novantottesimo. È diventata ormai una tradizione, inizialmente partita, prima di divenire un appuntamento diocesano, per l’Azione Cattolica della parrocchia Sant’Agostino, erede della “gloriosa” Sant’Eusanio.

È infatti nella parrocchia del rione Porta d’Arce, inglobata nel territorio che fa capo alla basilica agostiniana con la riforma dei confini parrocchiali cittadini del 1987, che aveva messo le radici per la prima volta a Rieti – in ritardo di diversi decenni rispetto alla storia nazionale, stando almeno alle conoscenze storiche attuali – l’associazione ecclesiale. Era il 13 luglio del 1921 quando don Silvio Romani diede vita, creando un circolo di Gioventù femminile intitolato alla martire sant’Agnese, al primo nucleo di AC in diocesi. E all’inizio di ogni estate è consuetudine, per l’AC reatina, vivere questa memoria con un momento di incontro.

Stavolta, il consiglio dell’associazione lo ha programmato “fuori porta”, decidendo di viverlo in simbiosi con i festeggiamenti in onore di sant’Anatolia, in quel di Castel di Tora. Ai “tempi d’oro”, la comunità castelvecchiese aveva conosciuto una significativa presenza di AC, tanto che ancor oggi nella processione della santa si usa portare la bandiera della locale Gioventù femminile. E con il santuario dedicato alla martire, l’AC reatina del post Concilio ha un legame affettivo particolare, visto che all’annesso convento, conosciuto come Villa Sant’Anatolia, negli anni in cui è stata casa diocesana dei campi, ha tenuto tante esperienze che hanno segnato la propria storia spirituale.

Si è così raccolto l’invito di don Roberto D’Ammando, che nell’associazione segue in particolare l’Acr come assistente diocesano e che è cappellano della Pia Unione di Sant’Anatolia al suo paese di origine, di vivere la giornata dell’anniversario partecipando ai festeggiamenti nella località turanense.

Sabato 13, perciò, una rappresentanza dell’AC da Rieti salirà all’antico borgo, dopo essersi ritrovata al mattino nel vicino paese Colle di Tora, dove don Josafat Wasukundi (il sacerdote che da un anno ha la cura pastorale di entrambi i paesi) ospiterà il gruppo nella chiesa Madonna del Colle per un momento di condivisione associativa. Dopo il pranzo in un ristorante del posto, i membri dell’Azione Cattolica si sposteranno a Castel di Tora per partecipare alla Messa che celebrerà il vescovo Domenico alle 17 nella chiesa parrocchiale di San Giovanni Evangelista, da cui poi partirà la processione con l’effigie della martire fino al santuario.

Rispondi