Sport

La Kienergia si arrende all’’Orlandina Basket

Una Kienergia reduce da una lunga quarantena e priva dei due play, Sanguinetti e Sabatino, ha affrontato la giovanissima compagine dell’Orlandina Basket

Una Kienergia reduce da una lunga quarantena e priva dei due play, Sanguinetti e Sabatino, ha affrontato la giovanissima compagine dell’Orlandina Basket. I padroni di casa subiscono la fisicità dell’avversario che ha dominato la partita con energia ed alte percentuali dalla lunga distanza. La mancanza di allenamenti ed il roster ridotti si sono fatti sentire soprattutto durante il terzo quarto, quando i siciliani arrivando fino al +24.

Nel post partita parole di supporto sono arrivate a Rieti anche da coach Marco Sodini: «Secondo me il primo pensiero non può essere la parte tecnica. Il primo pensiero deve essere ai ragazzi di Rieti, alla società di Rieti e a tutte quelle società che si trovano a dover scendere in campo in condizioni in cui io francamente faccio fatica a immaginare di poter non dire soltanto grazie ai miei ragazzi. Perché la verità è che quando una squadra viene quarantenata e due giorni dopo gioca una partita, il risultato della partita nella migliore delle ipotesi è tirare in aria una monetina e giocarsela a Testa o Croce. Dal punto di vista tecnico dico bravi ai miei ragazzi. Siamo contenti della vittoria, ci mancherebbe che non fossimo contenti ma dobbiamo avere prima di tutto rispetto per i nostri avversari. Questo è quello che mi sento di dire oggi».

Il commento di coach Alessandro Rossi: «È molto difficile fare un’analisi a caldo. Bisogna capire la nostra condizione fisica e durante tutto l’incontro è stato necessario monitorare le sensazioni dei ragazzi. Ovviamente non era la partita che volevamo fare e che avevamo preparato. In questi anni non mi sembra ci sia mai stato un incontro in casa dove ci hanno dominato quasi dall’inizio. Oggi è successo soprattutto livello di ritmo. Sono venute fuori le nostre defezioni e il nostro stato fisico non brillante. Non abbiamo tempo per piangerci addosso, c’è solo da voltare pagina e analizzare questa sconfitta a mente fredda e con lucidità. I meriti di Capo d’Orlando sono indiscutibili sulla partita. È evidente che abbiamo bisogno di allenarci e rimetterci in sesto fisicamente oltre che numericamente. Infatti durante l’incontro abbiamo nuovamente perso Amici e Stefanelli ha avuto un piccolo risentimento al ginocchio. Speriamo si risolva tutto».

Kienergia Rieti – Orlandina Basket 71-91 (18-27, 28-26, 11-27, 14-11)
Kienergia Rieti: De Laurentiis 19 (4/8, 1/2), Taylor jr 13 (6/11, 0/5), Stefanelli 13 (2/6, 1/3), Amici 12 (2/5, 2/5), Pepper 8 (2/7, 1/3), Piccoli 6 (2/7, 0/4), Ponziani 0 (0/2, 0/0), Nonkovic 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 20 / 31 – Rimbalzi: 30 16 + 14 (De Laurentiis 12) – Assist: 14 (Amici 5)
Orlandina Basket: Johnson 28 (6/6, 4/8), Floyd 21 (7/14, 1/2), Taflaj 12 (3/5, 2/5), Conti 12 (3/4, 2/3), Gay 9 (0/0, 3/4), Andrea Del Debbio 5 (1/1, 1/1), Moretti 4 (1/2, 0/0), Diouf 0 (0/0, 0/0), Laganà 0 (0/1, 0/3), Raví 0 (0/0, 0/0), Triassi 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 10 / 15 – Rimbalzi: 33 6 + 27 (Moretti 9) – Assist: 16 (Floyd 6)

Ph Massimo Rinaldi

Rispondi