Gmg 2016: in dono al Papa una stola e due paia di scarpe per la campagna Caritas a favore dei rifugiati

(dagli inviati Sir a Cracovia) Una stola ricamata e due paia di scarpe fatte a mano. A riceverle in dono, prima della Messa di chiusura della Gmg di Cracovia, sarà Papa Francesco, che il 31 luglio arriverà alle 8.45, per la speciale cerimonia di consegna al Campus Misericordiae di Brzegi, dove ad attenderlo per la Messa che comincerà alle 10 si prevede ci saranno tra il milione e mezzo e i due milioni di giovani provenienti da circa 200 Paesi. L’iniziativa – ha spiegato il direttore di Caritas Cracovia, don Bogdan Kordula, durante una conferenza stampa allestita presso la sede Caritas al Campus Misericordiae – rientra nel progetto we4charity, a favore delle vittime del conflitto in Siria. Dopo il 31 luglio, infatti, i doni offerti a Papa Francesco verranno messi all’asta per poter allestire, con il ricavato delle offerte ricevute, un camper che diventerà una clinica mobile per i rifugiati siriani in Libano, grazie alla collaborazione tra Caritas Cracovia e Caritas Libano. “Si tratta di due regali-simbolo – ha spiegato don Kordula entrando nel dettaglio dei doni pensati per Bergoglio – legati all’esperienza del pellegrinaggio: qualcosa da indossare durante la celebrazione, la stola appunto, e due paia di scarpe, uno estivo e l’altro invernale, molto leggere e fatte a mano, come la stola, dagli artigiani locali”. All’asta per we4charity si può partecipare anche on line.

Rispondi