Fisker Karma, la supercar rispettosa per l’ambiente

Con la CLS, Mercedes ha creato una nicchia di successo: quella che rappresenta la massima espressione del coupé a quattro porte. Da quando la prestigiosa casa automobilistica tedesca ha lanciato il suo coupé lussuoso, la concorrenza ha deciso di lavorare su un progetto del genere ed ecco come sono nate le Audi A7, Porsche Panamera e via dicendo.

Ma ecco spuntare un nome che sarà nuovo per la maggior parte degli appassionati del mondo delle quattro ruote. Si tratta di un produttore danese la cui sede si trova in California: Fisker. Con la Karma, una berlina ibrida ricaricabile svelata a gennaio 2009, il costruttore proveniente dalla Danimarca cercherà di rivoluzionare l’universo dell’automobilismo. Come? Grazie ad un mix tra auto sportiva, comoda, lussuosa e ibrida senza dimenticarci del carattere inedito delle sue linee sensuali. Rispetto alla più estrema Tesla Roadster, la Fisker Karma presenta un design e una concezione del tuttofuori dal comune.

La parte anteriore è resa seducente soprattutto grazie all’originalità e alla sportività che la supercar emana, senza parlare della linea dinamica che ricorda una certa Lamborghini Estoque. Il disegno dei fari posteriori porta la firma del creatore, Henrik Fisker.

Parliamo adesso del cuore che anima la supercar scandinava. Da questo punto di vista, le sorprese sono sempre in primo piano: la Karma è mossa da un propulsore quattro cilindri da 2.0 litri in grado di erogare 260 cavalli. Questo motore ha il compito di alimentare le batterie dei due generatori elettrici montati a bordo, ognuno dotato di una potenza pari a 210 cavalli. Questa tecnologia chiamata Q-DRIVE, sviluppata appositamente da Quantum Enery per Fisker, consente prestazioni di alto livello. Secondo il costruttore americo-danese, i consumi di carburante sarebbero ridotti a 2.35 litri/100 km. Nella modalità elettrica, la Karma ha un’autonomia di 80 km, mentre nella configurazione ibrida si raggiungono tranquillamente i 480 km.

Anche negli interni si sente il profumo della tecnologia: la modernità del cambio, la qualità delle rifiniture e la bellezza delle pelli usate sulla Fisker Karma fanno impallidire le ammiraglie più blasonate. A bordo della berlina lussuosa che dispone di quattro posti veri,si ha l’impressione di essere seduti su una vera e propria auto del futuro che fa invecchiare persino le Mercedes più tecnologiche.

La commercializzazione della Fisker Karma è già iniziata a partire dall’autunno 2009 nel Nord America e il suo prezzo base sfiora i 90.000 dollari, vale a dire meno di 70.000 euro al cambio attuale. Per farvi capire quanto questo progetto sia diventato importante, sappiate che 1000 esemplari sono già stati venduti. Non c’è dubbio: il futuro delle quattroruote è ibrido…

Rispondi