Valle del Primo Presepe

Aspettando il Cammino di Francesco: pensieri spirituali nella Valle del Primo Presepe

Il coronavirus tiene i pellegrini lontani dal Cammino di Francesco, ma non ci separa dalla presenza pensosa dei frati che custodiscono i santuari della Valle Santa

La Valle del Primo Presepe è il luogo in cui san Francesco trovò riparo e pace. E il cammino compiuto dal Poverello nella Valle Santa reatina si può ripercorrere ancora oggi. Immerso nella natura, il percorso è articolato in cinque tappe che conducono il pellegrino ai santuari di Poggio Bustone, Greccio, Santa Maria della Foresta, Fonte Colombo e al Tempio Votivo sul monte Terminillo. Nel difficile momento storico che stiamo vivendo, il leitmotiv è «restate in casa» e di conseguenza il Cammino di Francesco non è praticabile. Ma in attesa che l’emergenza abbia fine, lo si può percorrere come itinerario virtuale: non si godrà dal vivo dei paesaggi e dell’incontro spirituale con i religiosi che abitano e custodiscono i luoghi, ma una volta la settimana i loro messaggi e le loro riflessioni trovano spazio sul sito www.valledelprimopresepe.it e sui social correlati.

Un appuntamento che vede già pubblicati i pensieri di padre Renzo Cocchi e di padre Marino Porcelli.

Rispondi