Azienda Sanitaria Locale

Asl Rieti, proseguono le indagini epidemiologiche

La Direzione Aziendale della Asl di Rieti congiuntamente all’Unità di Crisi COVID 19 comunica che sono stati eseguiti 250 tamponi agli operatori sanitari ospedalieri ad alto rischio: è inoltre attivo il Piano di screening che prevede l’esecuzione di ulteriori tamponi a tutti gli operatori effettivamente in servizio

La Direzione Aziendale della Asl di Rieti congiuntamente all’Unità di Crisi COVID 19 comunica che sono stati eseguiti 250 tamponi agli operatori sanitari ospedalieri ad alto rischio. È inoltre attivo il Piano di screening che prevede l’esecuzione di ulteriori tamponi a tutti gli operatori effettivamente in servizio.

Proseguono intanto le indagini epidemiologiche nella ‘zona rossa’ di Contigliano. I 200 tamponi eseguiti dall’equipe medica dello Spallanzani e dell’Ordine dei medici di Roma si aggiungeranno ai tamponi in fase di esecuzione nelle Case di riposo della ‘zona rossa’, da parte dall’Unità Valutativa e di Controllo della Asl di Rieti, in collaborazione con la Croce Rossa Italiana, di Roma e Rieti.

Parallelamente, proseguono le indagini epidemiologiche e le verifiche sulle 77 case di riposo e le RSA della provincia di Rieti, a cura del Servizio di Igiene pubblica della Asl di Rieti, che si occupa giornalmente di effettuare verifiche su tutta la popolazione residente nel reatino, con indagini incrociate per l’individuazione di eventuali casi sospetti, l’esecuzione dei test, ripetuti nel tempo e di monitorare i 311 soggetti in sorveglianza domiciliare.

Si tratta di un lavoro di prevenzione e contenimento del virus senza precedenti, che l’Azienda Sanitaria Locale di Rieti ha attuato seguendo scrupolosamente i protocolli emanati dal Ministero della Salute e le indicazioni dell’Unità di Crisi COVID della Regione Lazio.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *