Montepiano reatino

Il Premio Poggio Bustone festeggia la sua tredicesima edizione e torna ai Giardini di Marzo

È tutto pronto a Poggio Bustone per accogliere gli 8 finalisti del Premio Poggio Bustone 2017: appuntamento alle 16.30 del 9 settembre prossimo, quindi, presso i mitici Giardini di Marzo. Giunge così alla propria tredicesima edizione uno dei principali premi dedicati alla canzone d’autore. Questi i nomi dei finalisti: Andrea Zoli (Roma) con La mia strada; Bar luna (Rimini) con Periferia; Livio Livrea (Roma) con Ma come ci è venuto in mente?; Luciano Nardozza (Lodi) con Il folle mio librarmi in volo; Massimiliano D’Alessandro (Salerno) con Semaforo rosso; Paolo Longhi (Roma) con La vita che…; i Questione di prospettiva (Roma) con Nina; e Walter Piva (Gela-Venezia) con Finchè mutuo non ci separi.

«Dopo la parentesi reatina dell’anno scorso siamo voluti tornare ai Giardini di Marzo perché da sempre questo è stato il nostro modo anche per ricordare il grande Lucio Battisti: guardare alle giovani promesse della canzone d’autore senza dimenticare le origini di questa meravigliosa tradizione che in Battisti ha uno dei suoi più grandi autori». Così il Direttore artistico Maria Luisa Lafiandra che spiega così questa edizione decisamente particolare: «Qui la terra ha tremato e trema ancora. Per questo abbiamo preferito un evento in acustico, al pomeriggio: che non obblighi allestimenti costosi, decisamente offensivi per chi ha perso tutto. Alla fine, come tradizione, termineremo cantando a squarciagola La canzone del sole. In nome di una speranza per il domani che la musica, soprattutto se affidata ai giovani, sa dare».

La giuria è composta da: Marco Testoni (Presidente di Giuria) compositore e music supervisor, Massimo Rossi musicista, Andrea Pitoni impresario, Argoh cantautore e discografico, Alberto Maria Castagna giornalista ed esperto di Battisti.

Previous ArticleNext Article

Rispondi