Scuole e Reate festival, tutto esaurito per “Flauto magico”

Oltre le aspettative l’adesione al progetto, circa 2.700 i partecipanti che dal 6 al 9 novembre affolleranno le matinée previste al Teatro Flavio Vespasiano. Gli alunni provenienti da scuole del territorio reatino saranno coinvolti in prima persona, interpretando coralmente insieme ai cantanti professionisti e all’ensemble musicale i brani studiati, eseguendo alcuni movimenti in scena, salendo sul palcoscenico con i costumi da loro stessi realizzati. Il tutto nella magnifica cornice del Teatro Flavio Vespasiano di Rieti. Raiscuola ha seguito l’intero progetto e realizzerà un documentario apposito.

Il Flauto Magico di Mozart in una versione per ragazzi, proposto con un percorso completo che dalle aule al teatro coinvolge insegnanti e studenti come parte attiva dello spettacolo. Questa la scommessa che il Reate Festival ha messo in campo affidando a EuropaInCanto, associazione specializzata nel settore, la realizzazione del progetto. I riscontri sono stati entusiastici. Circa 2.700 le presenze previste, tra studenti, docenti e genitori. Il Teatro Flavio Vespasiano da lunedì 6 fino a giovedì 9 novembre con doppio spettacolo ogni mattina strariperà di pubblico in matinée, tra suoni, colori, movimenti scenici. Una festa musicale vera e propria in cui il teatro d’opera è prima di tutto un grande gioco. Il titolo prescelto, Il Flauto Magico, è già ben noto a insegnanti e studenti che hanno seguito i percorsi preliminari proposti da EuropaInCanto e hanno ricevuto un cofanetto con libro, CD audio e DVD Karaoke.

Proposto nella versione italiana di Giovanni De Gamerra del 1794 Il Flauto Magico verrà presentato in una rielaborazione che mette al centro della vicenda il personaggio di Papageno che nel ruolo di narratore e ‘regista’ rievoca la vicenda che si anima agli occhi dei piccoli spettatori. La scenografia non è mai statica e lo spirito con cui viene ideata la messinscena è quello di ricreare il genere viennese della commedia popolare nella sua natura schietta, teatrale restituendo la semplicità d’esecuzione, tipica e originale delle composizioni di Mozart.

L’ensemble EuropaInCanto verrà diretto da Germano Neri, la riduzione e l’adattamento sono di Nunzia Nigro, la regia è di Lisa Capaccioli, le scene di Giulia Breno, i costumi di Francesco Morabito. La scelta di un giovane cast per le rappresentazioni dà una particolare freschezza musicale: Maria Rita Combattelli, Joseph Dahdah, Stefano Cianci, Alessia Thais Berardi sono fra i protagonisti dell’allestimento.

RAI SCUOLA ha seguito l’intero solgimento dell’opera e realizzerà un documentario dedicato a questa produzione di Europa In Canto nell’ambito del Reate Festival.

Rispondi