Santa Barbara, don Roberto: «segno di scelte ancora attuali»

È all’interno dell’inizio del tempo di Avvento, «del tempo dell’attesa e della grazia», che don Roberto D’Ammando, durante la celebrazione eucaristica che sabato 28 novembre ha concluso la processione di Santa Barbara, ha voluto inserire la figura della patrona e l’arrivo in città della Croce di Lampedusa.

«Sono segni di speranza – ha spiegato il sacerdote – della realtà di chi sa e vuole vivere la dimensione della speranza».

«Guardare all’immagine di Barbara – ha aggiunto don Roberto – non significa solo rispettare una tradizione secolare, ma anche guadare ad una persona lontana da noi nel tempo, più di 1700 anni, guardare ad una persona la cui vita, le cui scelte, sono ancora attuali. E non solo perché si rifanno al Vangelo, ma perché sono scelte concrete di vita. Guardare a Barbara significa guardare ad una testimone capace ancora di saper parlare ad ognuno di noi».

Foto di Massimo Renzi.

Rispondi