Pubblicati i dati dell’Osservatorio della Povertà della Caritas Diocesana di Rieti

Sono stati presentati nella bella cornice della chiesa di Santa Scolastica di dati dell’Osservatorio della Povertà della Caritas Diocesana di Rieti.

Quella dell’Osservatorio, è una attività che fin dal 1999 viene portata avanti con l’obiettivo di ottenere il maggior numero possibile di informazioni relative alle persone in difficoltà che transitano negli uffici della struttura caritativa. I dati raccolti, trattati statisticamente e riportati in grafici e tabelle, consentono di conoscere in profondità il fenomeno della povertà nella città di Rieti e consentono di calibrare in maniera più adeguata i futuri interventi di aiuto.

Il rapporto  appena pubblicato è aggiornato con i dati raccolti dai volontari del Centro di Ascolto nel biennio 2010 – 2011. Tali informazioni evidenziano una progressiva crescita del numero delle persone che si rivolgono alla Caritas. Nel 2011 sono state ben 846 e sono state destinatarie di oltre 6000 azioni di aiuto sotto forma di distribuzione di viveri e vestiti, erogazione di contributi economici e mediazioni per l’attivazione di contratti di lavoro.

Circa il 40 % degli assistiti dalla Caritas è di nazionalità Italiana mentre i restanti sono immigrati appartenenti a ben 41 diverse nazionalità, con una prevalenza di Rumeni seguiti da Ucraini, Marocchini e Macedoni, la maggior parte dei quali residenti a Rieti (80%). L’utenza è caratterizzata da un’età media di circa 44 anni, con una tendenza a diminuire soprattutto tra i nuovi arrivati, ed è costituita in prevalenza da donne (72% circa).

Gli aiuti erogati sono generalmente dimensionati all’entità del nucleo familiare convivente. Se si considera quest’ultimo aspetto appare evidente come, nel biennio 2010 -2011, siano state raggiunte dagli aiuti 2553 persone delle quali 423 con età inferiore ai 25 anni.

Le attività della Caritas risultano in costante espansione da oltre 10 anni. Ciò è legato sia ad una crescente organizzazione delle attività svolte che alla costante disponibilità di risorse economiche da destinare agli interventi di aiuto, tra le quali spiccano quelle derivanti dai proventi dell’8 per mille destinato alla Chiesa Cattolica.

Il report finale dell’Osservatorio della Povertà e delle Risorse della Caritas Diocesana di Rieti è scaricabile dal link seguente:

[download id=”25″]

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *