Scuola

Premio Scuola Digitale: passano alla fase regionale il Rosatelli e l’Istituto Comprensivo Forum Novum di Torri in Sabina

La finale provinciale del Premio Scuola Digitale ha visto trionfare nella sezione dedicata al primo ciclo l’Istituto Comprensivo Forum Novum di Torri in Sabina con il progetto Bit Boys, aperto a tutti gli attori della comunità educante su tematiche come il corretto uso della rete e il cyberbullismo

La finale provinciale del Premio Scuola Digitale ha visto trionfare nella sezione dedicata al primo ciclo l’Istituto Comprensivo Forum Novum di Torri in Sabina con il progetto Bit Boys, aperto a tutti gli attori della comunità educante su tematiche come il corretto uso della rete e il cyberbullismo.

Per il secondo ciclo invece, passa alla finale regionale l’Istituto di Istruzione superiore Celestino Rosatelli di Rieti, con il progetto Automating Counter System, che parte da una esperienza di alternanza scuola lavoro e con la Riserva Naturale dei Monti Navegna e Cervia.

Portano a casa anche un premio di 1000 euro, le scuole vincitrici, votate dalla giuria composta da Paola Carosella dell’Ufficio Scolastico Provinciale di Rieti, la giornalista Alessandra Pasqualotto, Gianfranco Formichetti assessore alla Cultura del Comune di Rieti, Bartolomeo Schirone professore ordinario all’Universita della Tuscia di Viterbo e Mario Febroni esperto di tecnologie digitali.

Nella chiesa di San Domenico si è tenuta la seconda edizione del Premio, iniziativa innovativa del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, che vuole promuovere l’eccellenza e il protagonismo delle scuole italiane nell’apprendimento e nell’insegnamento digitale.

L’iniziativa è coordinata dall’Istituto di Istruzione Superiore Celestino Rosatelli e dall’animatore digitale dell’Istituto, docente referente per il Piano Nazionale Scuola Digitale, professoressa Gabriella Gallo.

«È stata una giornata bellissima – sottolinea la dirigente scolastica Daniela Mariantoni – Complimenti alla scuola di Torri in Sabina, che ha dimostrato che i tesori sono presenti anche nei posti più imprevedibili. La loro iniziativa ha colto tutti i punti di forza del Piano nazionale: hanno utilizzato mezzi digitali a costo zero, senza investimenti di denaro e con tanta creatività. Hanno inoltre tenuto conto di chi può avere difficoltà, dimostrando una grande sensibilità ed un uso corretto ed etico della tecnologia».

Alla seconda edizione del Premio Scuola Digitale per la provincia di Rieti hanno partecipato anche l’Istituto comprensivo di Leonessa con il progetto “Il coding favoloso”,
l’istituto Comprensivo “Angelo Maria Ricci” di Rieti con “Il calendario 2020” e l’Istituto Comprensivo “Giovanni Pascoli” di Rieti con “Rieti in App”.

La Pascoli ha inoltre allietato la cerimonia con la presenza dell’Orchestra e del Coro dell’Istituto.

«Il Premio Scuola Digitale – ha spiegato la docente Gabriella Gallo, animatore digitale referente per il Premio – è un modo per mettersi in gioco, per esportare e diffondere esperienze didattiche positive fuori da Rieti e fuori dall’ambiente che si è soliti frequentare. È un’occasione con cui ci si arricchisce sotto tutti i punti di vista. Gli strumenti digitali forniscono ormai ausilio in tutti i campi (artistico, culturale, scientifico e tecnologico), ridisegnandone il profilo. Il digitale è divenuto, dunque, patrimonio indiscusso, non solo delle scuole ad indirizzo tecnico, ma anche dei percorsi liceali: è qualcosa con cui imparare a convivere, adesso e nel futuro, sia se si intraprenda un percorso universitario, sia che si scelga il mondo del lavoro».

L’invito, rivolto a tutte le scuole della provincia di Rieti, è quello di partecipare sempre più numerose alla III edizione del Premio Scuola Digitale, che si terrà nel 2021.
«Solo dal confronto tra Istituti del territorio reatino – conclude la Gallo – si potrà diventare più competitivi ai livelli più alti».

Rispondi