Scuola

Non dimenticare l’orrore: l’Istituzione Formativa di Rieti partecipa al Viaggio della Memoria

Oltre 500 studenti e professori provenienti da 125 scuole e centri di formazione di tutto il Lazio, hanno visitato i luoghi simbolo delle deportazioni: ad accompagnarli tre testimoni della Shoah

Oltre 500 studenti e professori provenienti da 125 scuole e centri di formazione di tutto il Lazio, hanno visitato i luoghi simbolo delle deportazioni: ad accompagnarli tre testimoni della Shoah: le sorelle Andra e Tatiana Bucci e Sami Modiano.

L’Istituzione Formativa della Provincia di Rieti, con i suoi Centri di Formazione Professionale di Rieti e Poggio Mirteto, ha preso parte, dal 14 al 16 aprile, al Viaggio della Memoria organizzato dalla Regione Lazio.

Oltre 500 gli studenti e i professori provenienti da tutto il Lazio, che nel loro emozionante viaggio sono stati accompagnati da tre testimoni della Shoah: le sorelle Andra e Tatiana Bucci e Sami Modiano.

I partecipanti hanno approfondito una delle pagine più drammatiche della storia, visitando i luoghi simbolo delle deportazioni e dello sterminio nazista: i campi di Auschwitz e Birkenau e Cracovia.

Dal Centro di Formazione Professionale di Rieti sono partite, accompagnate dalla docente Daniela Angelucci, le alunne Camilla D’Ascenzi, che frequenta il secondo anno del corso Operatore dei Sistemi e Servizi Logistici nella sede di Corese Terra, Chiara Rongoni e Andreea Ariton del secondo anno del corso Operatore del Benessere, indirizzo acconciatore.

Dal Centro di Formazione Professionale di Poggio Mirteto invece, accompagnate dalla docente Chiara Dionisi sono partite le studentesse del corso Operatore del Benessere, Estetica e Acconciatura Giorgia Bevilacqua, Viola Aguzzi e Valentina Antonacci.

Un viaggio intenso e toccante per tutti i partecipanti, impegnati ora a non dimenticare l’orrore del passato.

Rispondi