Musica: il Composit chiude i battenti

Compositori provenienti da tutto il mondo, ospiti di fama internazionale ed un pubblico che ha partecipato attivamente a tutti gli incontri proposti. Chiude alla grande la seconda edizione di Composit.

Scende il sipario sulla seconda edizione di Composit New Music Festival, appuntamento di musica contemporanea che ha visto arrivare sul territorio reatino compositori ed esecutori provenienti da tutto il mondo, ospiti di fama internazionale ed un pubblico che ha preso parte attivamente a tutti gli incontri proposti.

Dal 3 al 14 luglio la prestigiosa sede della Fondazione Varrone, in Largo San Giorgio ha accolto un cenacolo di artisti internazionali con un fitto calendario di incontri, seminari ed eventi musicali.

Protagonisti dodici compositori (selezionati a concorso internazionale tra oltre cinquanta partecipanti) provenienti da tutto il mondo: dalla Grecia arriva Christina Anthinodorou, dal Perù Juan Arroyo, dal Canada David Litke, Lesley Hinger e Stephen Spencer, dal Brasile Rafael Borges Amaral, Luiz Casteloes e Luciano Leite Barbosa, da Taiwan Liao Lin-Ni e dall’America Wesley Devore, Amadeus Regucera e Kristina Wolfe.

L’arsenale ensemble di Venezia ha eseguito, nei concerti del 13 e 14 luglio, le composizioni ideate dagli artisti che hanno avuto occasione di confrontarsi con docenti di fama internazionale come Philippe Leroux, Josuha Fineberg e Davide Ianni.

«È stata una edizione avvincente – così commenta Davide Ianni, Direttore Artistico di Composit – Grazie alla bella cornice che ha ospitato i concerti e al pubblico che ha partecipato numeroso ad ogni appuntamento».

«Il Festival – ha aggiunto Ianni – autoprodotto e autofinanziato, con il supporto di Sfir Brindisi, Alberto Arvalli & Associati e di Tec Energy, ha offerto al territorio reatino una importante opportunità culturale. Il ringraziamento è anche per la Fondazione Varrone, la Se.Ge.Co.V. di Bruno Targusi e per il presidente di Composit Bruno Ianni«.

Ora l’arrivederci all’edizione 2014 alla quale si lavora già con tante nuove idee.

Rispondi