Montepiano Reatino, rinnovate le cariche

Il 20 novembre la Comunità Montana 5a zona – Montepiano Reatino – ha rinnovato i propri organi giunti a naturale scadenza del mandato.

Il Consiglio, dopo il suo formale insediamento, ha condiviso a larghissima maggioranza l’unico documento programmatico presentato dal candidato alla carica di Presidente della Comunità Montana Gastone Curini.

Il documento proposto è la sintesi della continuità tra vecchia e nuova amministrazione (con alla giuda lo stesso presidente) e nasce sugli stessi presupposti di accantonamento di appartenenze politiche per perseguire la più ampia rappresentanza territoriale.

Il programma si incentra sull’obiettivo prioritario dello sviluppo dell’associazionismo tra gli enti del comprensorio individuando nella Comunità Montana la sede naturale e privilegiata per la gestione congiunta delle funzioni e dei servizi, Comunità vista come l’ente in cui tutti i comuni sono posti in situazione paritaria ed hanno la stessa opportunità di definire proprie regole di gestione.

A tal proposito si legge nel documento che “Non va dimenticato che ….. ormai le comunità montane (o, come dir si voglia, le unioni dei comuni) rappresentano l’unico livello istituzionale tra Regione e Comuni, livello istituzionale che necessariamente deve raccogliere le istanze di ampio respiro territoriale, deve sintetizzare e omogeneizzare tali istanze e riproporle come progetto unificato e unificante che comunque tenga conto delle singole necessità e sensibilità espresse dai territori.”

La nuova amministrazione si prefigge di proseguire sulla via già tracciata da quella uscente portandone avanti i progetti di sviluppo turistico MatreTerra e Valorizzazione siti archeologici, di avvio dell’attività del Mercato Agricolo a Kilometri Zero (M.A.K.O.) del Montepiano Reatino, di instaurazione di fattivi rapporti di collaborazione con enti e istituzioni (quali Comune di Rieti e Camera di Commercio I.A.A.), associazioni di categoria, Pro Loco e loro Consorzi e così via.

L’illustrazione del documento si è conclusa con l’auspicio che ogni consigliere si senta partecipe e protagonista attivo della vita dell’Ente Comunitario per affrontare al meglio i grandi cambiamenti che attendono la 5^ Comunità Montana e tutti i comuni del comprensorio.

A tal proposito verranno velocemente attivate le Commissioni Consiliari il cui filtro avrà un valore fondamentale per la condivisione di scelte, procedure e ulteriori obiettivi.

Il Presidente ha assunto l’impegno, anche a nome del Presidente del Consiglio e della Giunta, di essere particolarmente attento affinché si stabilisca un clima sereno e collaborativo nella certezza che le sfide che attendono gli enti locali possono essere vinte soltanto con la gestione corale della Cosa Pubblica.

Dopo le votazioni di rito, sono stati proclamati eletti:

Presidente della Comunità Montana Gastone Curini (Sindaco del Comune di Labro)

Assessore Alfredo Rauco (consigliere del Comune di Leonessa)

Assessore Athos Battisti (consigliere del Comune di Poggio Bustone)

Presidente del Consiglio Fabiola Ciferri (consigliere del Comune di Greccio)

Vice Presidenti del Consiglio Miotti Eleonora (consigliere del Comune di Monte San Giovanni in Sabina) e Roselli Albertino (consigliere del Comune di Cittaducale)

Rispondi